Confcommercio

Saldi, al via in Basilicata e Sicilia: spesa stimata 5,3 mld

"Dopo un Natale così così - commenta Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia e vice presidente di Confcommercio - la speranza passa ora per i saldi. Non saranno però saldi col botto. La nostra stima, euro più euro meno, è che gli italiani spenderanno mediamente come nell'anno precedente"

Saldi al via oggi in Basilicata e Sicilia, mentre domani partirà la Valle d'Aosta e il 5 gennaio sara' il turno di tutte le altre regioni. Secondo le stime dell'Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia spendera' 344 euro per l'acquisto di capi d'abbigliamento, calzature ed accessori, per un valore complessivo di 5,3 miliardi di euro. "Dopo un Natale cosi' cosi'", commenta Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia e vice presidente di Confcommercio, "la speranza passa ora per i saldi. Non saranno pero' saldi col botto. La nostra stima, euro piu' euro meno, e' che gli italiani spenderanno mediamente come nell'anno precedente. Le vendite di fine stagione saranno sempre una straordinaria opportunita' per i consumatori ma, per noi commercianti, non saranno sufficienti a colmare un gap di consumi fortemente condizionato da un andamento sempre piu' incerto ed altalenante. C'e' da dire che, nonostante i timidi segnali di fiducia registrati a dicembre, gli eventi terroristici e di natura socio-politica non aiutano a far trovare una stabilita' di cui tutti abbiamo bisogno per affrontare al meglio il futuro e confidare nell'uscita del nostro Paese dalla crisi".

Categoria: