EDITORIALE

M5Stelle, il rischio di rompere il giocattolo prima ancora di darlo ai bambini

M5Stelle, il rischio di rompersi prima ancora di cominciare
Beppe Grillo chiede di scegliere quale futuro avrà a Strasburgo il Movimento. In quale gruppo, cioè, dovrà far confluire i propri eletti. Attualmente nell'Efdd (la cui natura è cambiata, spiega il leader M5S), la scelta può essere fatta tra l'Alde ("gli unici ad aprire un dialogo con noi"), il Misto (ma non essere in un gruppo vuol dire non contare, è l'avvertimento) o restare in Efdd (gruppo di cui fa parte l'Ukip, il partito di Nigel Farage, ndr)

La notizia è che dopo il Codice etico, il M5S è di nuovo alle "urne" in rete. Questa volta, e con un preavviso nullo ("le consultazioni saranno aperte dalle 10 alle 19 di oggi 8 gennaio e dalle 10 alle 12 di domani"), Beppe Grillo chiede di scegliere quale futuro avrà a Strasburgo il Movimento. In quale gruppo, cioè, dovrà far confluire i propri eletti. Attualmente nell'Efdd (la cui natura è cambiata, spiega il leader M5S), la scelta può essere fatta tra l'Alde ("gli unici ad aprire un dialogo con noi"), il Misto (ma non essere in un gruppo vuol dire non contare, è l'avvertimento) o restare in Efdd (gruppo di cui fa parte l'Ukip, il partito di Nigel Farage, ndr).
Al di là dell'aspetto quantomeno sospetto di non consultare in tempo la base, diciamo pure disorganizzato, è certo però che i 5 Stelle sono ad una svolta epocale, restare duri e puri o convertirsi alla dura legge del compromesso? direi che ha prevalso di gran lunga la seconda opzione. Con la prima si sarebbe spezzato il già precario equilibrio, per esempio con la possibilità di un avviso di garanzia a qualche membro autorevole del gruppo.
La cosa interessante però è che mentre un movimento politico a suo tempo innovativo, ma tradizionale nella forma, come la Lega Nord, ci mise un bel po' di tempo e almeno un decennio abbondante di governo per corrompersi, azzerarsi e ripartire col sempre impavido Salvini, che però ha dimenticato la parabola immorale del suo partito prima di lui, il Movimento 5 Stelle rischia di rompersi ancor prima di aver avuto la possibilità di governare e di conseguenza di gestire ricchezza e potere.
Sarebbe molto deludente che ciò avvenisse prima del previsto, non perché è scritto nel Dna dei 5 Stelle, ma semplicemente perché è scritto nel Dna di qualunque compagine che si trova ad avere troppo le mani nella pasta!

di SILVIO APARO

Categoria: