Cina

Polizia anti-smog, l'ultima di Pechino contro l'inquinamento

Una squadra di agenti della capitale cinese avrà il compito di sorvegliare il rispetto delle regole anti-inquinamento, a cominciare dalle emissioni degli inceneritori e dei barbecue all'aria aperta

Per combattere lo smog, Pechino mette in campo anche la polizia. Una squadra di agenti della capitale cinese avra' il compito di sorvegliare il rispetto delle regole anti-inquinamento, a cominciare dalle emissioni degli inceneritori e dei barbecue all'aria aperta. Lo ha dichiarato Cai Qi, da poche settimane facente funzione di sindaco della capitale cinese, tra le misure che la municipalita' intende mettere in atto per contrastare l'inquinamento atmosferico. "Come molti di noi, sono solito guardare i valori del tempo e della qualita' dell'aria di Pechino come prima cosa al mattino", ha spiegato Cai, che dal 31 ottobre scorso ha preso il posto dell'ex sindaco della capitale, Wang Anshun. "Capisco appieno le preoccupazioni dei cittadini e le lamentele sull'inquinamento dell'aria". Pechino e' una delle citta' al centro della "guerra all'inquinamento" lanciata nel 2014 dal primo ministro Li Keqiang, che ha contribuito a ridurre lievemente la percentuale di carbone nel paniere energetico cinese, anche se i risultati sul piano della qualita' dell'aria sono ancora lontani dal dirsi apprezzabili. Il 2017 si e' aperto a Pechino con livelli di smog altissimi e solo nella serata di sabato le autorita' della capitale cinese hanno tolto il livello arancio di allerta per l'inquinamento atmosferico (il secondo piu' alto dopo quello rosso, nel caso di smog intenso e persistente), che al picco ha raggiunto anche i 500 microgrammi di pm 2.5 per metro cubo di aria, un valore oltre venti volte superiore alla soglia di sicurezza da non oltrepassare fissata dall'Organizzazione Mondiale della Sanita'. Il fronte freddo sceso sulla citta' nelle ultime ore ha spazzato via lo smog e ha migliorato la situazione: l'aria e' tornata respirabile e i valori delle polveri sottili sono crollati nella notte tra ieri e oggi, anche se dal tardo pomeriggio di oggi i valori del pm 2.5 sono tornati sopra quota cento microgrammi per metro cubo.

Categoria: