Usa

Trump, al via audizione Gorsuch per conferma a Corte Suprema

Trump, al via audizione Gorsuch per conferma a Corte Suprema
I primi tre senatori democratici della commissione Giustizia del Senato a prendere la parola hanno attaccato i repubblicani per aver fatto naufragare la nomina di Merrick Garland, indicato dall'ex presidente Barack Obama come giudice della Corte Suprema

E' partita con un affondo dei democratici, l'audizione di conferma al Senato di Neil Gorsuch, il giudice scelto dal presidente Donald Trump per sostituire il defunto Antonin Scalia alla Corte Suprema. I primi tre senatori democratici della commissione Giustizia del Senato a prendere la parola hanno attaccato i repubblicani per aver fatto naufragare la nomina di Merrick Garland, indicato dall'ex presidente Barack Obama come giudice della Corte Suprema. Dalla morte di Scalia, lo scorso febbraio, nel pieno delle presidenziali, la piu' alta Corte degli Stati Uniti opera con 8 giudici anziche' i 9 previsti perche' il Grand Old Party (Gop) ha bloccato la nomina di Obama. "Uno stop straordinario... senza precedenti nella storia del nostro Paese", lo ha definito il senatore democratico Patrick Leahy. "I repubblicani hanno messo in scena un grande spettacolo lo scorso anno reclamando il rispetto della voce degli americani", ha affermato Leahy indicando come ora Trump voglia la conferma di Gorsuch dopo aver vinto le elezioni ma perso nel voto popolare per tre milioni di voti. La risposta e' stata affidata al senatore del Texas, ex candidato alla nomination Gop, Ted Cruz, che ha difeso la scelta di lasciare il posto di Scalia "vacante" perche' le presidenziali rappresentavano anche un referendum su "quale tipo di giudice avrebbe dovuto rimpiazzarlo". Il democratico Dick Durbin ha accusato i repubblicani di aver bloccato la nomina di Garland per assicurarsi il controllo anche del potere giudiziario. "Sono molto amareggiata per il fatto che la nostra audizione inizi in queste circostanze. Merrick Garland era ampiamente considerato come una nomina moderata", ha osservato la senatrice Dianne Feinstein, la piu' alta rappresentante democratica in seno alla commissione Giustizia. Il 46enne Gorsuch, giudice della Corte d'Appello del decimo circuito in Colorado, e' tra i piu' giovani mai nominati per la Corte Suprema che e' un incarico a vita. L'audizione andra' avanti per 4 giorni. I repubblicani, che hanno il controllo del Senato con 52 seggi su 100, sono fiduciosi sul fatto che la nomina passera' anche se la maggioranza semplice non basta. Occorrono 60 voti favorevoli per la ratifica della sua nomina. Di provata fede repubblicana e per un'interpretazione "originalista" della Costituzione proprio come Scalia, Gorsuch e' considerato un giudice qualificato anche da parte dei democratici. Cio' che sara' messa in discussione e' la sua indipendenza rispetto ad alcune posizioni del presidente Trump, come quella sul bando all'immigrazione da 6 Paesi a maggioranza islamica. Oggi prenderanno la parola tutti i membri della commissione Giustizia. Poi partira' la fase delle domande. Il voto della commissione, secondo quanto dichiarato dal presidente Chuck Grassley, e' atteso per il 3 aprile.

Categoria: