L'INTERVISTA

Goffredo Fofi e il ricordo di Totò a 50 anni dalla morte del grande artista

Goffredo Fofi

La sua era una comicità di tipo metafisico, andava contro i limiti della natura, era un genietto fastidioso, simpatico e mosso dagli istinti vitali della fame: che era una fame di cibo, di sesso, di spazio ('Totò cerca casa') e come diceva lui stesso la molla della sua comicità era la fame e la curiosità. Continua su Panfocus...

di SIMONA RUSSO

Categoria: