Sanità

Lorenzin, in visita reparto fibrosi cistica Umberto I

Lorenzin, in visita reparto fibrosi cistica Umberto I
La fibrosi cistica e' una malattia molto grave, ma grazie anche all'intervento di luoghi come questo e ai progressi della scienza si puo' condurre una vita sostenibile". Queste le parole del ministro della salute, Beatrice Lorenzin, in visita al reparto dedicato alla fibrosi cistica al Policlinico Umberto I di Roma
"Siamo qui stamattina, al reparto di fibrosi cistica, un luogo simbolo. E' un reparto estremamente importante, cura circa 500 persone, tra adulti e bambini. La fibrosi cistica e' una malattia molto grave, ma grazie anche all'intervento di luoghi come questo e ai progressi della scienza si puo' condurre una vita sostenibile". Queste le parole del ministro della salute, Beatrice Lorenzin, in visita al reparto dedicato alla fibrosi cistica al Policlinico Umberto I di Roma. Ad accompagnarla, il presidente della lega italiana fibrosi cistica Lazio, Silvana Colombi e il segretario della lega italiana fibrosi cistica Onlus, Claudio Natalizi. "Il reparto di fibrosi cistica cura pazienti di eta' variabile, da pochi mesi fino all'eta' adulta, 40-50 anni al momento. E' possibile fare lo screening alla nascita quindi la fibrosi cistica puo' essere diagnosticata prima che compaiano i sintomi - ha spiegato Colombi - e' una malattia genetica, che porta problemi polmonari. Oggi e' possibile fare il trapianto polmonare, quando non ci sono piu' cure adeguate si puo' ricorrere al trapianto. La grande novita' -prosegue- e' che iniziano a comparire dei farmaci che vanno a bloccare l'evoluzione della malattia. Farmaci adatti ad un numero limitato di pazienti perche' sono legati alle mutazioni della malattia nei pazienti". "Abbiamo prodotto, assieme all'associazione nazionale fibrosi cistica, un manuale di accreditamento che auspica che ci sia una certa dotazione a livello organico e strutturale per tutti i centri, per avere delle cure garantite - ha concluso Claudio Natalizi- Se questo manuale fosse recepito a livello di stato-regioni questo potrebbe essere una grande vittoria sul livellamento delle cure. Lavoriamo anche sull'aiuto alle tecniche di trapianto mediante il ricondizionamento degli organi. Lunedi' iniziamo la nostra campagna con l'sms solidale che durera' per quattro settimane". Per il direttore generale del Policlinico Umberto I, Domenico Alessio, quella di oggi e' stata "una giornata molto importante e interessante, il ministro Beatrice Lorenzin e' venuta ad anticipare la Giornata della salute della donna, prevista per sabato prossimo. Al Policlinico siamo tutti particolarmente impegnati per tutelare la salute delle donne, qui in ospedale abbiamo anche percorsi riservati per chi e' vittima di violenza". E ancora, "Siamo stati impegnati nella realizzazione della terapia intensiva pediatrica, ora lo siamo in un altro importante lavoro per la chirurgia pediatrica, quindi avremo all'interno dell'ospedale un altro 'ospedale' riservato alla pediatria".

Categoria:

Regione: