Commercio

Sindacati mobilitati, contro aperture in giorni festivi

Sindacati mobilitati, contro aperture in giorni festivi
In Toscana - riferisce una nota Cisl - le sigle Cgil Cisl Uil hanno proclamato due giornate di sciopero per il 25 aprile e il primo maggio; in occasione della Festa del Lavoro sara' sciopero anche in Liguria; in Umbria la mobilitazione proseguira' anche il 2 giugno, mentre in Veneto, Emilia Romagna, Abruzzo, Molise, Lazio e Campania i sindacati confermano lo stato di agitazione contro aperture in giorni festivi
Prosegue la mobilitazione decisa dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs contro le aperture nelle giornate festive. In Toscana - riferisce una nota Cisl - le sigle Cgil Cisl Uil hanno proclamato due giornate di sciopero per il 25 aprile e il primo maggio; in occasione della Festa del Lavoro sara' sciopero anche in Liguria; in Umbria la mobilitazione proseguira' anche il 2 giugno, mentre in Veneto, Emilia Romagna, Abruzzo, Molise, Lazio e Campania i sindacati confermano lo stato di agitazione contro "l'applicazione scellerata delle liberalizzazioni selvagge" ed hanno invitato i lavoratori ad astenersi dal lavoro nelle giornate di festa "senza incorrere in nessuna sanzione". In Puglia la Fisascat Cisl ha sollecitato un incontro con il presidente della Regione Michele Emiliano, le istituzioni locali e le rappresentanze sindacali e imprenditoriali, finalizzato a "ricercare una soluzione condivisa volta alla conciliazione dei tempi di vita familiare e di lavoro". La Fisascat Cisl ribadisce la necessita' di ricondurre il confronto sulle aperture commerciali a livello decentrato. Per il segretario generale della categoria cislina Pierangelo Raineri "e' inconcepibile un sistema privo di risposo festivo". Il sindacalista ha posto l'accento sul ruolo della concertazione tra enti locali e sindacati "alla quale affidare la competenza sul calendario di aperture commerciali" e della contrattazione decentrata "per regolamentare una flessibilita' contrattata e retribuita e la volontarieta' della prestazione domenicale e festiva".

Categoria:

Regione: