Biagiotti, stile inconfondibile: abiti morbidi e avvolgenti

Era famosa in tutto il mondo per i suoi abiti di cashmere, i suoi profumi, quel sorriso rassicurante e contagioso che negli ultimi vent'anni ne aveva fatto la migliore ambasciatrice della moda italiana nel mondo. Era romana, Laura Biagiotti, figlia di Delia Soldaini Biagiotti, da cui eredito' la passione per lo stile e una straordinaria capacita' imprenditoriale. Laura e' stata capace in una manciata di lustri di trasformare l'azienda in una fashion company di statura mondiale, da 12 anni saldamente nelle mani della figlia Lavinia. Il suo stile inconfondibile era quello degli abiti morbidi e avvolgenti, celeberrime le sue fragranze scelte da star e donne comuni. E' stata capace di esportare una romanita' gentile e colta in ogni parte del mondo, in Oriente soprattutto, negli ultimi anni. Donna eclettica, lettrice vorace (possedeva diecimila libri), aveva studiato archeologia, saliva spesso alla ribalta delle cronache anche per i suoi viaggi, grande collezionista d'arte, soprattutto di quadri futuristi che prestava a musei e gallerie d'arte di tutto il mondo in occasione delle grandi mostre. Fu definita dal New York Times 'la regina del cashmere'. La sua passione per i viaggi la porto' in Cina, dove esporto' il marchio di famiglia prima di tanti. Adorava i cani 'trovatelli' di cui si circondava nella sua villa di Roma Nord.