Doping

Caso Schwazer, hacker russi rivelano novità

Caso Schwazer, hacker russi rivelano novità
A svelare i contenuti di 23 mail tra il settore antidoping della federazione internazionale di atletica leggera ed il suo consulente legale, nonche' per conoscenza ad altri avvocati e funzionari della Iaaf (anche italiani), sono gli hacker internazionali, probabilmente russi, di Fancy Bear.
Arrivano nuovi preziosi dettagli sulla vicenda doping di Alex Schwazer. A svelare i contenuti di 23 mail tra il settore antidoping della federazione internazionale di atletica leggera ed il suo consulente legale, nonche' per conoscenza ad altri avvocati e funzionari della Iaaf (anche italiani), sono gli hacker internazionali, probabilmente russi, di Fancy Bear. Mittente delle mail e' il responsabile della Iaaf, Thomas Capdevielle e, principale destinatario, il legale di fiducia Ross Wenzel. Le comunicazioni, con allegate varie sentenze riguardanti il caso che ha portato alla squalifica per otto anni della ex marciatore altoatesino, sono state inviate tra i primi di febbraio ed i primi di marzo 2017. In particolare, in una mail della mattina del 17 febbraio scorso, Capdevielle nel testo cita il cognome di un ex influente dirigente della atletica leggera italiana ed europea degli anni '80 e '90 che sarebbe rimasto 'contento' di ricevere la memoria della Iaaf nei confronti del Tribunale di Bolzano. Le mail riguardano anche la strategia di difesa che la Iaaf doveva tenere nei confronti del Tribunale bolzanino. Lo stesso aveva disposto l'esame del Dna sulle provette contenenti le urine di Schwazer del controllo del primo gennaio 2016 (risultate positive oltre tre mesi a sei precursori del testosterone) che dovevano essere recapitate entro il 31 gennaio 2017 presso il laboratorio dei carabinieri del Ris di Parma. Il laboratorio di Colonia, ove si trovano tutta ora sotto sequestro dalle autorità italiane, sei mesi fa non le aveva fatte partite, pare, "su ordine della Iaaf". Il giudice della Corte da Appello di Colonia la prossima settimana dovrebbe esprimersi se e dove procedere alla esame del Dna.

Categoria: