18° edizione

Pordenonelegge 2017, perché "non è mai troppo tardi"

Pordenonelegge inizia Mercoledì 13 Settembre fino a Domenica 17 con oltre 400 autori e centinaia di incontri e verrà inaugurata da Carlos Ruiz Zafon, lo scrittore spagnolo best seller mondiale con la Tetralogia di Barcellona, ospite interessante anche Luis Sepulveda, che presenterà in anteprima nazionale il nuovo libro "Storie ribelli"
Pordenone. Apre la 18° edizione di Pordenonelegge. L'incontro che si terrà dal 13 Settembre, vede l'inaugurazione al Teatro Verdi presieduta dallo scrittore spagnolo Carlos Ruiz Zafon. La kermesse che riunisce nomi importanti ed esordienti del mondo della letteratura è curata da Gian Mario Villalta (direttore artistico), Alberto Garlini, Valentina Gasparet e promossa da Fondazione Pordenonelegge.it. Pordenonelegge inizia Mercoledì 13 Settembre fino a Domenica 17 con oltre 400 autori e centinaia di incontri e verrà inaugurata da Carlos Ruiz Zafon, lo scrittore spagnolo best seller mondiale con la Tetralogia di Barcellona. Ospite interessante anche Luis Sepulveda, che presenterà in anteprima nazionale il nuovo libro "Storie ribelli" (Guanda), una raccolta di racconti legati al suo impegno politico e civile. Il festival sarà vetrina straordinaria per gli autori stranieri con le scrittrici statunitensi Elizabeth Strout e Jennifer Niven, gli inglesi Lawrence Osborne e David Lodge in anteprima con le loro novità. Presenti il continuatore di Millennium, David Lagercrantz, il russo Andrej Astvacaturov, lo statunitense David Leavitt, l'ecosaggista Vandana Shiva e l'ex modella francese Victoire Macon Dauxerre, sui temi dell'anoressia in anteprima al festival. A Pordenonelegge anche Jean-Paul Fitoussi, Rutger Bregman, Thomas Hylland Eriksen, Bernard Stiegler, Catherine Millot, i cartoonist spagnoli Juan Diaz Canales e Ruben Pellejero, l'autore azero Kamal Abdulla. A Wole Soyinka sarà consegnato il Premio Credit Agricole Friuladria "La storia in un romanzo". Tra gli italiani, Paolo Cognetti, Domenico Starnone, Stefano Benni, Walter Siti, Emanuele Trevi, Gianrico Carofiglio, Giuseppe Culicchia, Marcello Fois, Silvia Avallone, Mauro Covacich, Diego De Silva, Mariapia Veladiano, Marco Malvaldi, Gianni Biondillo, Enrico Brizzi, Francesca Melandri, Teresa Ciabatti, Maria Venturi, Enrico Galiano, Federica Manzon, Pino Roveredo, Caterina Soffici, Giovanni Nucci Con l'edizione 2017, Pordenonelegge inaugura la nuova partnership con Treccani: Sabato 16 Settembre un'intera giornata sarà dedicata ai rapporti fra letteratura e lingua italiana. Fra i protagonisti, Roberto Piumini, Guido Sgardoli, Valeria Della Valle, Giuseppe Patota, Giuseppe Antonelli, Paola Mastrocola, Massimo Onofri, Stefano Bartezzaghi, Marco Damilano. "Pordenonelegge tocca quota 18 anni e l'immagine dell'edizione 2017 - ha spiegato il direttore artistico Gian Mario Villalta in occasione della presentazione - rispecchia un'età nella quale si può forse dimostrare 'la bellezza dell'asino': ma questa immagine, di un asino giovane e bellissimo, va associata alla fatica, all'impegno, alla resistenza e a una certa cocciutaggine. Quella, appunto, che ci porta a dire 'che non è mai troppo tardi'... Sin dalla prima edizione Pordenonelegge si propone di cogliere quel che succede nel mondo e finisce in un libro. Per questo troverete tanti temi nei libri e nelle novità di Pordenonelegge 2017: dall'economia all'ecologia, dalle nuove tecnologie alle questioni legate al futuro dei giovani, e soprattutto tante anteprime che gli autori e le case editrici regaleranno al pubblico del festival". Del nostro tempo converseranno, sotto diverse prospettive, autori e uomini di pensiero come Ferruccio de Bortoli, Alan Friedman, Pietrangelo Buttafuoco, Beppe Severgnini, Gianfranco Pasquino, Maurizio Molinari, Luca Ricolfi, Aldo Cazzullo, Francesco Merlo, Massimo Cirri, Antonello Dose, Andrea Segre', Mario Tozzi, Guido Guerzoni, don Antonio Mazzi, Marino Niola, Umberto Ambrosoli, Gian Paolo Montali, Roberto Bertinetti e il Comandante Alfa. Percorsi di storia e filosofia vedranno protagonisti Corrado Augias e Luciano Canfora in dialogo sullo stato della democrazia, e ancora Ernesto Galli Della Loggia, Salvatore Settis, Armando Massarenti, Benedetto Josef Carucci Viterbi, Massimo Recalcati, Francesco Stoppa, Lorella Zanardo, Riccardo Mazzeo, Richard Owen, Piergiorgio Odifreddi, Jim Baggott, Edoardo Boncinelli. Arte, Poesia e Spettacolo individueranno un festival nel festival: a Pordenonelegge 2017 faranno tappa infatti Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini, Federico Zampaglione, Luca Barbareschi, Chiara Francini, Ferruccio Soleri, Mauro Corona, Luigi Maieron, Davide Toffolo, Alessandro Marzo Magno, Simona Maggiorelli, Carlo Ossola, Davide Rondoni, Enrico Magrelli, Sandro Cappelletto. Un "Viaggio in Italia" a tutto giallo vedrà impegnati 8 autori, chiamati a raccontare otto diversi luoghi: sono Hans Tuzzi, Marcello Simoni, Pierluigi Vito, Giampaolo Simi, Antonio Manzini, Maurizio De Giovanni, Alessandro Perissinotto e Gilda Piersanti. Ci sentiamo di dare uno stimolo alle donne, che sono tante che scrivono e pensano, affinché alle prossima edizione di Pordenonelegge 2018, la presenza femminile sia almeno paritaria di nomi citati. Una cultura letteraria riconosciuta a livello nazionale ed internazionale che abbia una matrice più femminile può forse essere una buona "cura" al nostro pianeta.

Categoria: