Migranti

Salvini: "chiudere i porti, Governo italiano complice"

Salvini: "chiudere i porti, Governo italiano complice"
"Io darei queste indicazioni oggi stesso: salvare, soccorrere queste persone e riportarle indietro, altrimenti stiamo qua a piangerci addosso. A Berlino se ne fregano, a Parigi se ne fregano, a Bruxelles se ne fregano e intanto sono in arrivo altri 370mila finti profughi. E' inutile prendersela con l'Europa, perche' e' evidente che se ne frega. E' il governo italiano che e' complice, perche' guadagna da questa invasione".
"L'unica soluzione all'invasione di migranti e' chiudere i porti". Lo ha ribadito il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, a Todi (Perugia) per festeggiare il buon risultato del suo partito alle ultime elezioni amministrative. "Io darei queste indicazioni oggi stesso: salvare, soccorrere queste persone e riportarle indietro, altrimenti stiamo qua a piangerci addosso. A Berlino se ne fregano, a Parigi se ne fregano, a Bruxelles se ne fregano e intanto sono in arrivo altri 370mila finti profughi. E' inutile prendersela con l'Europa, perche' e' evidente che se ne frega. E' il governo italiano che e' complice, perche' guadagna da questa invasione". La macchina dell'accoglienza in Italia, invece, viene definita un' "enorme mangiatoia da 5 miliardi di euro" usata per arricchirsi. "Non ho mai avuto accesso agli atti per gli appalti dell'accoglienza, ne' da europarlamentare ne' da segretario di partito - ha detto rispondendo alle domande dei giornalisti - c'e' gente che sta decuplicando il suo fatturato, gente che si improvvisa soccorritore, albergatore, cooperatore. C'e' chi si sta arricchendo sulla pelle degli italiani e di questi disgraziati". Quella dei migranti, per il leader del Carroccio "e' una nuova forma di schiavismo, con migliaia di disperati pronti a svendere il loro lavoro per 2-3 euro all'ora nei campi e nelle fabbriche. Dove c'e' la Lega - ha concluso - prima vengono gli italiani e poi, se avanza, viene il resto del mondo".

Categoria:

Regione: