Filippine

Manila, uccisi tre evasi: presunti legami con Abu Sayyaf

I tre evasi uccisi facevano parte di un gruppo di 14 detenuti, tutti fuggiti dalla prigione dove erano incarcerate 32 persone sospettate di traffico di stupefacenti, "Alcuni di loro sono membri di Abou Sayyaf", ha detto Mario Buyuccan, responsabile della polizia locale
Manila. Uccisi dalla polizia filippina tre persone, più un ferito. I tre uomini erano dei detenuti evasi dal carcere dell'isola di Jolo. L'isola, che si trova nel sud delle Filippine, è considerata una roccaforte del gruppo islamista Abou Sayyaf. I tre evasi uccisi facevano parte di un gruppo di 14 detenuti, tutti fuggiti dalla prigione dove erano incarcerate 32 persone sospettate di traffico di stupefacenti. "Alcuni di loro sono membri di Abou Sayyaf", ha detto Mario Buyuccan, responsabile della polizia locale. Abou Sayyaf è una ramificaznione estremista dell'insurrezione musulmana che ha fatto più di 120 mila vittime nel sud del paese, in grande maggioranza cattolico, durante gli anni '70.

Categoria: