Nordcorea

Regime di Pyongyang, la "forte relazione" tra Washington e Pechino

La Casa Bianca mette sull'avviso il regime di Pyongyang, "Fermi la sua crescente provocazione", ha affermato Donald Trump nel corso del colloquio telefonico con il presidente cinese, i due si sono detti d'accordo sull'adozione di una risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'Onu, i media cinesi hanno riportato l'invito cinese a non "esacerbare" la situazione già tesa
Washngton. Donald Trump parla al telefono con la Cina. Il Presidente Usa ha avuto un colloquio con il Premier cinese Xi Jinping a proposito della situazione in Nord Corea. Se la Casa Bianca ha detto che esiste una "forte relazione" tra Washington e Pechino, i media cinesi hanno riportato l'invito cinese a non "esacerbare" la situazione già tesa. La Casa Bianca mette di nuovo sull'avviso il regime di Pyongyang: "Fermi la sua crescente provocazione", ha affermato Donald Trump nel corso del colloquio telefonico con il presidente cinese. I due si sono detti d'accordo sull'adozione di una risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'Onu che metta nel mirino Pyongyang "come un passo necessario e importante verso il raggiungimento della pace nella penisola coreana". "I presidenti - sottolinea la nota della Casa Bianca - hanno ribadito l'impegno per la denuclearizzazione" della regione e hanno affermato la "una forte relazione" tra Washington e Pechino, che si spera possa condurre a una soluzione pacifica del problema coreano". La Cina ha invitato gli Stati Uniti a evitare "parole e gesti" destinati a "esacerbare" la già tesa situazione nella penisola coreana. Il canale televisivo di Pechino riferisce che il presidente cinese Xi Jinping, nel corso del colloquio con Donald Trump, ha sollecitato "le parti a un atteggiamento di contenimento" e a "insistere per il dialogo, il negoziato e un accordo politico".

Categoria: