Regime Pyongyang, si allertano anche Giappone e Russia

Tokyo. Il clima che aleggia intorno alle minacce che intercorrono tra Nord Corea e Stati Uniti preoccupa anche Giappone e Russia. Il portavoce del governo giapponese Yoshihide Suga ha definito "assolutamente inaccettabile" il comportamento di Pyongyang aggiungendo di "azioni provocatorie" da parte della Corea del Nord. Il fermo invito del Giappone è "ad accettare con serietà il deciso avvertimento della comunità internazionale e rispettare le richieste delle sanzioni imposte dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e ad astenersi da ulteriori provocazioni". Così il Giappone rivendica il diritto di intercettare eventuali missili balistici nordcoreani lanciati contro Guam. In un intervento in Parlamento, il ministro della difesa Itsunori Onodera, ha spiegato che al Giappone sarebbe consentito colpire un missile diretto verso il territorio americano nel Pacifico, se sarà considerato come una minaccia cruciale al Giappone. Anche la Russia ha rafforzato i sistemi anti-aerei nelle aree limitrofe alla Corea del Nord, considerando la misura anche "un deterrente per gli Usa".

Categoria: