settimana della moda

Torna la 'Milano Fashion Week' dal 20 al 25 settembre

Settembre a Milano e' soprattutto Settimana della Moda. E proprio questa mattina il programma dell'edizione 2017 e' stato presentato in Sala Alessi a Palazzo Marino: 63 sfilate, 94 presentazioni e 20 eventi per un totale di 159 collezioni.
Una settimana, quella che va dal 20 al 25 settembre, che pero' si allarga quest'anno anche oltre l'ambiente del fashion: come gia' anticipato in primavera infatti, gia' dal 16 e fino al 26 tutta la citta' sara coinvolta nella "Festa della Creativita' italiana", grazie a sette grandi installazioni scenografiche, offerte da grandi sponsor, per far conoscere al mondo il mondo della manifattura italiana che realizza prodotti di alta gamma. La prima, la raffigurazione di una grande libreria in legno, dal titolo La Biblioteca dei tessuti', e' stata gia' montata questa mattina sulla facciata del Palazzo della Ragioneria, uno dei quattro lati di piazza della Scala. Se la tenuta del settore in Italia, nonostante la crisi, "e' dovuta all'export" - ha fatto notare a margine della conferenza stampa di presentazione ufficiale il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa - "si percepisce un'inizio di energia diversa"; e una tendenza, anche se "leggera" e consumare di nuovo moda anche nel mercato interno. (AGI) (AGI) - "Ci siamo messi alle spalle degli anni di crisi molto dura e il mercato che sta andando molto bene e' quello del web", ha poi aggiunto Capasa, che non si e' sbilanciato sui personaggi, soprattutto esponenti politici, che si faranno vedere in occasione delle sfilate: "Per la chiusura del 24 settembre, in occasione del Green Carpet Fashion Award, una serata dedicata alla sostenibilita', sono previsti il sindaco Giuseppe Sala, il ministro Carlo Calenda, il viceministro Ivan Scalfarotto e il presidente dell'Agenzia Ice (promozione e internazionalizzazione delle imprese italiane all'estero, ndr.) Michele Scannavini. Aspettiamo in questi giorni altre conferme". Capasa ha poi ricordato alcuni numeri: "Siamo la seconda economia del Paese: sulla bilancia attiva dei pagamenti che l'anno scorso era di 52 miliardi la moda pesava per 25 quindi siamo la voce forse piu' importante, pero' non sempre in passato veniva posta l'attenzione giusta. Da qualche anno e' cambiato molto". Soddisfazione per l'apertura dell'evento anche alle strade della citta' e' stata espressa dall'assessore alle politiche del lavoro, attivita' produttive e commercio, Cristina Tajani, che ha definito il progetto Milano XL, "un simbolo della collaborazione tra istituzioni e operatori nella valorizzazione del Made in Italy".

Categoria: