casa bianca

Trump, ritratto ufficiale: gli uffici aspettano la sua foto da 9 mesi

Ma dalla Casa Bianca hanno fatto sapere che non si e' ancora deciso quando Donald Trump e il suo vice, Mike Pence, poseranno per le immagini ufficiali, che quindi non sono al momento disponibili.
Washington, 12 set. - C'e' uno spazio lasciato vuoto sui muri di migliaia di tribunal federali, installazioni militari, porti, ministeri e ambasciate americane nel mondo: manca il ritratto ufficiale del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Dai tempi della guerra civile, l'immagine del comandante in capo campeggia sui muri di tutti gli edifici federali, a ricordare chi e' che governa le sorti della nazione. Ma dopo la rimozione delle foto di Barack Obama, e del suo vice John Biden, le immagini del nuovo presidente non sono mai arrivate. Una mancanza, scrive il Washington Post, che e' stata notata sia dai dipendenti che dal pubblico e la cui motivazione resta avvolta nel mistero, tenendo anche conto dell'attenzione dimostrata da Trump per la comunicazione e l'immagine. Con il suo insediamento, le agenzie federali hanno fatto richiesta delle nuove immagini all'ufficio competente, che fornisce i ritratti ufficiali ai 9.600 edifici gestiti in tutto il Paese. Ma dalla Casa Bianca hanno fatto sapere che non si e' ancora deciso quando Donald Trump e il suo vice, Mike Pence, poseranno per le immagini ufficiali, che quindi non sono al momento disponibili. "Il Government Publishing Office e' pronto a riprodurre copie delle foto del presidente e del vice presidente per uso ufficiale nelle istituzioni federali e lo fara' non appena queste ci verranno fornite", ha confermato il portavoce, dell'agenzia, Gary Somerset, aggiungendo pero' di non avere un'idea di quando "le ricevera' dalla Casa Bianca". In alcuni casi, singole istituzioni si sono organizzate scaricando dal sito dell'amministrazione una foto del presidente con il volto corrucciato e attaccando al muro quella, ma altre hanno soprasseduto temendo di violare il protocollo, in mancanza di quelle ufficiali. E lo stesso 'buco' e' riscontrabile anche per altri esponenti del governo americano, a cominciare dal capo della diplomazia americana, Rex Tillerson, che a differenza dei suoi ultimi predecessori - John Kerry e Hillary Clinton - non e' 'visibile' nella lobby del dipartimento di Stato, cosi' come manca il ritratto di Ben Carson dal dipartimento di Urbanistica. Scott Pruit, alla guida dell'agenzia per la Protezione ambientale ha fatto appendere una sua foto nel quartier generale di Washington, e lo stesso ha fatto fare ad agosto il ministro dell'Interno, Ryan Zinke, accompagnando l'immagine con quella corrucciata di Trump. La mancanza era stata notata lo scorso febbraio anche da un deputato repubblicano, Brian Mast, in occasione di una visita medica all'ospedale del dipartimento per gli Affari dei Veterani a West Palm, in Florida. Ad allertarlo erano stati alcuni suoi elettori che si erano lamentati. Il ministro per i Veterani, David Shulkin, aveva quindi ordinato in tutta fretta a 1.500 ospedali e cliniche per veterani di scaricare l'immagine dal sito della Casa Bianca e appenderla. "Sebbene le nostre strutture abbiano seguito il corretto protocollo, abbiamo capito che e' piu' importante mostrare queste foto temporanee per dimostrare una chiara catena di comando e rispetto per i nostri veterani", aveva spiegato.

Categoria: