Nessuna preoccupazione

Le Olimpiadi in Sud Corea non sono a rischio

"Siamo in contatto con i governi interessati e in tutte queste conversazioni con le figure principali dei diversi governi vediamo che non ci sono dubbi in merito ai Giochi invernali del 2018"
Roma, 12 set. - "Non esistono indicazioni di minacce per la sicurezza dei Giochi di Pyeongchang nel contesto delle tensioni tra la Corea del Nord e alcuni altri paesi". Lo ha detto il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach a margine del congresso del Cio a Lima rispondendo alla domanda se ci fosse l'ipotesi di uno spostamento in altra sede dei Giochi invernali in programma dal 9 al 25 febbraio 2018 a Pyeongchang. La stazione sciistica giace in Corea del Sud a 80 chilometri dalla Corea del Nord. "Siamo in contatto con i governi interessati e in tutte queste conversazioni con le figure principali dei diversi governi vediamo che non ci sono dubbi in merito ai Giochi invernali del 2018", ha precisato Bach confermando "luce verde per Giochi che saranno eccellenti" e che le "infrastrutture sono praticamente pronte". Bach ha detto, riferendosi anche agli atleti della Corea del Nord, che "i Giochi sono aperti agli atleti provenienti da tutti i Comitati Olimpici Nazionali e manteniamo il principio della neutralita' politica".

Categoria: