presunto stupro a firenze

Studentesse Usa, secondo carabiniere in lacrime: "Sesso no violenza"

Al termine dell'interrogatorio di ieri pomeriggio in procura, il carabiniere scelto 32enne Pietro Costa, originario di Palermo, si e' sciolto in un pianto liberatorio.
Ma alla pm Ornella Galeotti, che indaga sulla presunta violenza sessuale ai danni di due studentesse americane avvenuta all'alba di giovedi' scorso a Firenze, ha fornito una versione dei fatti molto simile al suo collega, l'appuntato scelto Marco Camuffo. E cioe' che c'e' stato sesso tra lui e la studentessa, nell'androne del palazzo del centro, ma nessuna violenza. Sono attesi gli esiti sul dna e su tutti gli altri accertamenti disposti dalla procura. All'esito dei quali, dice il difensore del secondo carabiniere, avvocato Andrea Gallori, potranno essere forniti agli inquirenti "ulteriori spunti investigativi".

Categoria: