nuovi viaggi

Siena capitale dei Siti Unesco, tour operator ed impatto ambientale

Accanto all'attività istituzionale dell'Unesco, un evento di promo-commercializzazione dei siti Unesco dal punto di vista turistico, i risultati, nel corso del tempo, con le edizioni prima di Assisi, poi di Padova e ora di Siena, si sono avuti, perchè i tour operator presenti al salone sono sempre più numerosi e i siti Unesco da tempo ormai sono sempre più presenti nei cataloghi dei tour operator
Siena. La città del Palio si presenta come la capitale del turismo preservato dall'Unesco. Da ieri si è aperto nelle sale del Santa Maria della Scala, l’edizione 2017 del World Tourism Event. Il salone mondiale del turismo nei siti patrimonio dell’Umanità è aperto fino a domenica 24 Settembre mettendo in mostra oltre 130 siti Unesco di tutto il mondo. Oltre 200 invece gli operatori del settore turistico coinvolti nei tre giorni, dedicati a workshop riservati, ma anche a convegni e incontri. Per i visitatori anche l'opportunità di trovare in fiera ad ingresso gratuito tutte le informazioni e le occasioni per organizzare un viaggio da sogno. "Un appuntamento che è nato proprio perché mancava, accanto all'attività istituzionale dell'Unesco, un evento di promo-commercializzazione dei siti Unesco dal punto di vista turistico", ha spiegato Marco Citerbo, direttore del Salone. Tema fondamentale dell'edizione 2017, la riflessione necessaria, che coinvolge istituzioni e operatori, sul ruolo del brand Unesco nella promozione turistica dei territori. "I risultati, nel corso del tempo, con le edizioni prima di Assisi, poi di Padova e ora di Siena, si sono avuti, perchè i tour operator presenti al salone sono sempre più numerosi e i siti Unesco da tempo ormai sono sempre più presenti nei cataloghi dei tour operator.” Ha detto Marco Citerbo. Tema, la riflessione sul ruolo del brand Unesco nella promozione turistica di un territorio e la qualità della vita in quel territorio, affinché il riconoscimento a patrimonio dell’umanità sia e resti un’opportunità e non diventi un problema. Oggi la candidatura della Via Francigena a patrimonio Unesco, a cura della Regione Toscana e la candidatura nella Heritage List dei Campi Flegrei, a cura dei comuni flegrei e della Città Metropolitana di Napoli. Contemporaneamente l'appuntamento tradizionale del WTE, con la consegna dei premi Turismo Responsabile Italiano e Turismo Cultura Unesco 2017, intitolati a Cristina Ambrosini, ogni anno riconosciuti dalla rivista di settore L’Agenzia di Viaggi.

Categoria: