operazione coordinata dalla dia

'Ndrangheta, appalti truccati nel Reggino: 50 arresti

E' di 50 misure cautelari, tra incarcerazioni, arresti domiciliari e obblighi di dimora, il bilancio di una vasta operazione contro la 'ndrangheta per i condizionamenti sugli appalti di Brancaleone, un comune del reggino. Gli arresti sono stati eseguiti dalla Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri, con il coordinamento della Dda di Reggio Calabria.
Le 50 misure cautelari sono per persone ritenute responsabili, a vario titolo, di reati che vanno dall'associazione mafiosa e dall'estorsione all'illecita concorrenza con violenza e minaccia, alla turbata liberta' degli incanti, alla falsita' ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici ed alla violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Alle persone coinvolte nell'operazione vengono contestati anche, sempre a vario titolo, i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi clandestine e munizionamento e ricettazione, reati commessi, specificano gli investigatori, con l'aggravante del ricorso al metodo mafioso, ovvero al fine di agevolare la 'ndrangheta. Sono in corso anche diverse perquisizioni e alcuni sequestri di beni. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra' alle ore 11.00 nella Procura della Repubblica di Reggio Calabria.

Categoria: