accordi, industry

Industry 4.0, al via la collaborazione Leonardo e Microsoft

Industry 4.0, al via la collaborazione Leonardo e Microsoft
Leonardo e Microsoft annunciano una nuova partnership in ambito Industry 4.0; le aziende offriranno al manifatturiero una soluzione per controllare processi e asset.
La soluzione “Secure Connected Factory”, sviluppata da Leonardo facendo leva sulle proprie metodologie di security by design e sulla tecnologia Microsoft, in particolare su componenti di business avanzati e sulla mixed reality, consente alle imprese di incrementare l’efficienza dei processi produttivi, riducendo tempi e costi di sviluppo.
Secure Connected Factory fornisce in tempo reale informazioni strategiche, basate sui dati raccolti dagli impianti, e abilita un controllo completo su asset e processi industriali a supporto delle decisioni di operatori, supervisori e manager, in una logica di trasformazione digitale completa. Inoltre, permette di connettere al cloud Azure di Microsoft qualsiasi tipo di macchinario, sistema di automazione, CNC (Computer Numerical Control) e PLC (Programmable Logic Controller) o sensori dei principali produttori a livello mondiale, grazie anche alla tecnologia garantita dall’ecosistema dei partner Microsoft.
In questo modo i dati raccolti in fabbrica possano essere trasferiti in tempo reale sulla piattaforma cloud Azure rendendo così possibile il monitoraggio da remoto. Utilizzando inoltre la funzionalità di manutenzione predittiva, è possibile ridurre i fermi macchina, ulteriormente minimizzabili con strumenti di pianificazione e tracking real time dell’intervento delle squadre tecniche. Attraverso la componente di business intelligence di Microsoft Power BI si possono, inoltre, visualizzare i dati in modo interattivo monitorando e analizzando gli ordini e le usure delle parti meccaniche.
Secure Connected Factory utilizza meccanismi di machine learning e di intelligenza artificiale Microsoft, grazie a ai quali le macchine sono in grado di comunicare con gli operatori in linguaggio naturale. Infine, la soluzione fa leva su HoloLens, la tecnologia di mixed reality di Microsoft: le macchine utensili possono trasmettere informazioni di telemetria agli operatori tramite ologrammi.
Redazione www.techfromthenet.it