Usl trevigiana

Fingeva di vaccinare i bambini, licenziata assistente sanitaria

La donna e' indagata dalla Procura della Repubblica di Udine per l'ipotesi di reato di peculato, omissione d'atti d'ufficio e falsita' in dichiarazioni.
Udine, 13 nov. - Licenziata oggi dall'Usl l'assistente sanitaria trevigiana accusata di aver finto di vaccinare i bambini, prima nel distretto sanitario di Codroipo (Udine) e poi all'Usl trevigiana dove si era trasferita. La donna e' indagata dalla Procura della Repubblica di Udine per l'ipotesi di reato di peculato, omissione d'atti d'ufficio e falsita' in dichiarazioni. La vicenda era venuta alla luce lo scorso aprile a Treviso dopo i dubbi sollevati dai suoi colleghi, insospettiti perche' nessuno pazienti piangeva in occasione dei vaccini. Le indagini nei suoi confronti si erano estese anche Friuli dove aveva lavorato in precedenza. Secondo alcuni dati dall'azienda sanitaria Alto Friuli nelle volte in cui l'assistente aveva operato da sola le persone vaccinate sarebbero state solamente il 20,8%.

Categoria: