Avvio dei lavori del 1° bando di gara Infratel Italia

Banda ultralarga, Gentiloni: "inaugura a Campli cantiere Open Fiber"

Banda ultralarga, Gentiloni: "inaugura a Campli cantiere Open Fiber"
Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
L'inaugurazione dei lavori a Campli, colpita dal terremoto un anno fa, rappresenta - spiega una nota - tutti i cantieri già aperti da Open Fiber nell'ambito del primo bando di gara Infratel per la progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di una rete in fibra nelle cosiddette aree bianche o a fallimento di mercato
Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha inaugurato il cantiere Open Fiber per la realizzazione di un'infrastruttura a banda ultra larga nel comune di Campli, in provincia di Teramo. Alla breve cerimonia, sotto una pioggia battente, hanno partecipato il sindaco della cittadina, Pietro Quaresimale, il presidente della Regione Abruzzo, Luciano d'Alfonso, l'amministratore delegato di Open Fiber, Tommaso Pompei e il presidente di Open Fiber, Franco Bassanini. L'inaugurazione dei lavori a Campli, colpita dal terremoto un anno fa, rappresenta - spiega una nota - tutti i cantieri gia' aperti da Open Fiber nell'ambito del primo bando di gara Infratel per la progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di una rete in fibra nelle cosiddette aree bianche o a fallimento di mercato. Open Fiber, compartecipata al 50% da Enel e CDP Equity si e' aggiudicata tutti e cinque i lotti disponibili del primo bando, che interessa 3043 Comuni di Abruzzo, Emilia Romagna, Lombardia, Molise, Toscana e Veneto. Il piano, che prevede il cablaggio di circa 4.6 milioni di unita' immobiliari coinvolge 6.4 milioni di cittadini e oltre 500mila sedi di impresa e di Pubbliche Amministrazioni. La rete sara' data in concessione ad Open Fiber - che ne gestira' anche la manutenzione - per 20 anni e rimarra' di proprieta' pubblica. Open Fiber si e' aggiudicata anche il secondo bando di gara Infratel, che riguarda 3.710 comuni di 10 Regioni (Piemonte, Valle D'Aosta, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Marche, Lazio, Campania, Basilicata, Sicilia) piu' la Provincia di Trento, per un totale di circa 4.7 milioni di unita' immobiliari e 6.8 milioni di cittadini coinvolti. Il progetto complessivo interessa dunque 6.753 comuni (non sono ancora coinvolte le Regioni Calabria, Puglia, Sardegna che saranno oggetto di un terzo bando di gara Infratel).

Categoria:

Regione: