Pd

Fratoianni: "no alleanza con chi rivendica jobs act"

Fratoianni: "no alleanza con chi rivendica jobs act"
E il problema, per quanto ci riguarda non sono le persone o un qualche sentimento di rancore, nemmeno Renzi e' un problema. Il problema sono le politiche di Renzi e del Pd che sono a nostro avviso incompatibili con una prospettiva di cambiamento che questo Paese avrebbe bisogno", conclude.
"Dalle parti del Pd si stanno rendendo conto che le prossime elezioni politiche si aggiungeranno all'elenco delle sconfitte che quel gruppo dirigente, questo governo, questa maggioranza hanno accumulato nel corso di questi ultimi anni dalle amministrative al referendum costituzionale, fino alla Sicilia". Lo afferma Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana, parlando con i cronisti a margine di un convegno sulla ricerca. "Da quelle parti c'e' la paura di perdere, c'e' un disperato appello ad una coalizione che si presenta pero' come un ossimoro: non si puo' chiedere alla sinistra di allearsi con il Pd, rivendicando contemporaneamente quelle politiche che sono incompatibili con quell'alleanza", aggiunge Fratoianni, secondo il quale "se si rivendica l'efficacia del JobsAct, della buona scuola, dello sblocca Italia non si sta con la sinistra. Lo abbiamo detto in tutte le lingue possibili. Non so piu' come esprimersi per rendere chiaro questo concetto. E il problema, per quanto ci riguarda non sono le persone o un qualche sentimento di rancore, nemmeno Renzi e' un problema. Il problema sono le politiche di Renzi e del Pd che sono a nostro avviso incompatibili con una prospettiva di cambiamento che questo Paese avrebbe bisogno", conclude.

Categoria:

Regione: