Calcio

Lotti: "spero Federazione rifletta su quanto Italia chiede"

Lotti: "spero Federazione rifletta su quanto Italia chiede"
"La federazione e' un'istituzione autonoma, privata, fa le sue riflessioni. Io mi auguro che queste persone facciano le riflessioni che tutta Italia sta chiedendo di fare. Non c'e' niente altro da aggiungere".
Cosi' il ministro dello sport Luca Lotti, a margine dell'inaugurazione di un circolo del Pd intitolato a Tina Anselmi a Nichelino, nel torinese, ha risposto sulle polemiche che hanno investito il mondo del calcio dopo l'esclusione dai Mondiali. "Vedremo quello che emergera' dalla riunione di oggi pomeriggio - ha aggiunto Lotti - c'e' una riflessione importante che devono fare tutti: dai vertici federali a tutto il movimento. Non ci siamo accorti ieri che qualcosa non va nel calcio: noi lo abbiamo detto gia' da tempo, abbiamo gia' iniziato una parte di quelle riforme importanti per rilanciare il mondo del calcio, penso alla norma sugli stadi, alla riorganizzazione dei diritti televisivi. Norme che aiutano a fare ripartire il calcio". Per il ministro "e' evidente che dobbiamo sfruttare questa situazione negativa per rifondare tutto il movimento, partendo non solo dalle serie A o B che sono, fra l'altro, due leghe che non stanno eleggendo i propri vertici e questo fa gia' riflettere, ma anche dal basso, dalle federazioni di base, dai nostri ragazzi, dall'educazione che vogliamo dare e da come si insegna il calcio non solo ai giovani ma anche ai genitori, a chi allena nei campi di periferia. Noi come politica faremo la nostra parte - ha concluso - altri dovranno fare altre riflessioni".

Categoria: