dal Centro destra

Salvini a Berlusconi: "basta sparate, chiariamoci"

Silvio Berlusconi e Matteo Salvini
"occorre chiarezza soprattutto per non ricadere negli errori del passato, quando si vinceva ma poi si litigava e non si governava".
Roma, 30 snov. - "Se non si lancia un candidato ogni quarto d'ora, se non si fanno nomi a capocchia, se non si fanno tre promesse al giorno per avere qualche titolo, se facciamo una campagna elettorale seria possiamo conquistare la maggioranza": questa la polemica osservazione del leader della Lega, Matteo Salvini, in un'intervista al Mattino in cui ha sollecitato un chiarimento con Silvio Berlusconi. Sul candidato premier si assiste a "un dibattito surreale, lo invito a smettere", ha aggiunto il leader leghista. "Il centrodestra ha il dovere di presentarsi agli italiani con un progetto chiaro, mettendo il programma nero su bianco", ha insistito Salvini, "occorre chiarezza soprattutto per non ricadere negli errori del passato, quando si vinceva ma poi si litigava e non si governava". "E' bene chiarirsi" anche sull'immigrazione:, ha avvertito Salvini, "sicuramente non sosterremo mai un'operazione come Mare Nostrum" e "mezzo milione di clandestini devono essere riportati nei loro paesi nei prossimi 5 anni".

Categoria: