Trovati i responsabili

Violenza a donna ucraina, tre arresti a Roma

L'episodio risale al giugno scorso. A dare l'allarme al numero unico di emergenza, la guardia giurata preposta alla vigilanza dello stabile
Roma, 6 dic. - Tre persone sono state arrestate per violenza nei confronti di una donna ucraina. Si tratta di due romeni e un moldavom, 32enni, e senza fissa dimora che sono stati condotti nel carcere di Regina Coeli. L'episodio risale al giugno scorso. Le telecamere presenti sul muro perimetrale del collegio pontificio in via Ercole Rosa hanno ripreso tre uomini che, nel corso di una passeggiata insieme ad una donna, nel rione San Saba, hanno iniziato insistentemente a palpeggiarla , filmando con un cellulare l'intero accaduto . A dare l'allarme al numero unico di emergenza, la guardia giurata preposta alla vigilanza dello stabile . Chiamati a verificare la segnalazione, gli agenti della Polizia di Stato hanno trovato gli uomini con i pantaloni abbassati, disposti a semicerchio intorno alla donna , parzialmente vestita . Dopo aver sventato il tentativo di fuga, i poliziotti hanno poi proceduto alla loro compiuta identificazione e sono partite le indagini coordinate dalla Procura di Roma. Grazie alla testimonianze, il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di custodia cautelare in carcere, avanzata per i tre dal pubblico ministero.

Categoria:

Regione: