Letto killer

Germi e batteri tra le lenzuola? Ecco cosa rischiamo!

Il letto è il ricettacolo ideale per il proliferare di microrganismi dannosi alla salute
Un microbiologo dell’Università di New York ha risposto a una domanda che forse tutti ci siano posti almeno una volta: ogni quanto bisogna cambiare le lenzuola? E le federe dei cuscini, il pigiama e la camicia da notte? Spesso!
Lo sapevate che passiamo un terzo della nostra vita a letto? E sudiamo. Uno studio ha evidenziamo che produciamo, in media tra le lenzuola, circa 83 litri di sudore all’anno. Un luogo caldo e umido che diventa un habitat ideale per il proliferare di germi e batteri che, a lungo andare, potrebbe mettere a rischio la nostra salute con l’insorgere di malattie poco piacevoli. Se, poi ci aggiungiamo i peli di animali, il polline dei fiori, gli acari della polvere, ma anche le cellule della pelle, secrezioni varie, colpi di tosse e starnuti, la situazione peggiora drasticamente. Un mix di microbi – di produzione propria e in arrivo dall’esterno - poco “raccomandabile.

Pericolo invisibile a occhio nudo

La risposta di Philip Tierno, microbiologo dell’Università di New York, è molto semplice: cambiare le lenzuola e le federe una volta alla settimana. Il letto, dopo sette giorni, si trasforma – insomma – in una colonia di elementi patogeni da “annientare” senza pietà. Se dimentichiamo di farlo, è inevitabile: li respiriamo. E non è consigliabile perché, col tempo, il risultato è iniziare a soffrire di sintomi allergici, come raffreddore e gola irritata, anche se – in realtà – non soffriamo di alcuna allergia conclamata. Una settimana che si riduce a pochi giorni se dormiamo senza pigiama e camicia da notte.

E non dimenticate pigiama e camicia da notte

Un discorso simile va fatto per gli indumenti che usiamo per andare a dormire: vanno cambiati con la stessa frequenza delle lenzuola e delle federe. Due curiosità che forse ignorate. Un sondaggio condotto da un'azienda che produce materassi ha rilevato che gli uomini tendono a indossare lo stesso pigiama per molti più giorni rispetto alle donne. E che un recente studio ha scoperto che, dopo aver analizzato dei cuscini usati per circa un anno e mezzo, è stata scoperta la presenza di almeno 17 tipologie di funghi. Che ne pensate? Forse è meglio inserire questa routine all'interno della settimana, se già, ovviamente, non lo abbiate già fatto.
Silvia Ponzio