Estero

Gerusalemme: grande ayatollah Sistani, "feriti milioni musulmani"

Gerusalemme: grande ayatollah Sistani, "feriti milioni musulmani"
Baghdad, 7 dic. - Il grande ayatollah Ali al-Sistani, massima autorita' sciita in Iraq, ha "condannato e deplorato" la decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. "Questa decisione ferisce i sentimenti di centinaia di milioni di arabi e musulmani", ha detto con una dichiarazione diffusa dal suo ufficio di Sistani.
Questa decisione, ha aggiunto al Sistani, "non cambiera' tuttavia la realta' che Gerusalemme e' una terra occupata che dovrebbe tornare alla sovranita' dei suoi proprietari palestinesi, non importa quanto tempo ci vorra'". Al Sistani ha invitato la "Umma", la nazione islamica, a combinare i suoi sforzi a tale scopo.

Categoria: