Festival di Sanremo 2018

Con Baglioni va in scena la musica di qualità

claudio baglioni
Caludio Baglioni, 66 anni, conduttore della 68esima edizione del Festival di Sanremo
Annunciati i cantanti che si sfideranno all'Ariston dal 6 al 10 febbraio. Ci saranno gli ex Pooh Roby Facchinetti, che duetterà con Riccardo Fogli, e Red Canzian, Ornella Vanoni, Ron ed Enrico Ruggeri. E poi gli idoli dei giovani: The Kolors. Ma la sorpresa vera è il gruppo Elio e le storie tese, che si esibirà per l'ultima volta insieme. Forse...
"Se la Rai ha scelto me è perché ha voluto dare un segno di discontinuità con il passato: sarà un festival 0.0., né nel segno della tradizione, né chissà di quale evoluzione". Claudio Baglioni presenta così il suo festival. Per la prima volta, da quando è stato nominato direttore artistico e all'indomani dell'annuncio dei 20 big in gara, parla del suo lavoro e delle sue iniziali perplessità. "Avevo paura e per tre volte ho detto di no, alla quarta ho ceduto. Sono stato a Sanremo come ospite due volte, evidentemente non c'è due senza tre. Tutto nasce dall'insensatezza di quando si arriva al finale di carriera: e così mi sono concesso il lusso di dire sì". "Musica e parole" le stelle polari che guideranno la sua direzione. "Non un festival vetrina, né provinciale. E il fatto che questa sia l'edizione numero 68, mi riporta a un anno in cui si sognò un mondo più bello e migliore. Spero di andare pochissimo sul palco, con il passato da chierichetto che ho, spero più in un ruolo da sagrestano". Poi parla della sua presenza anche come conduttore: "Andrò pochissimo sul palco. Ho chiesto di fare il sacrestano, che accende le candele all'inizio e chiude la chiesa quando sono andati via tutti. C'è una paura enorme, che poi diventa adrenalina. La paura fa un bene inverosimile". E allora chi si esibirà sul palco dell'Ariston dal 6 al 10 febbraio? L'annuncio a sorpresa è proprio quello che non ti aspetti: Elio e le storie tese col brano "Arrivedorci", non tanto perché il gruppo non abbia già frequentato in passato l'Ariston, quanto piuttosto perché la band qualche tempo fa aveva annunciato lo scioglimento con un ultimo concerto in programma proprio il prossimo martedì. E invece pare che l'ultima loro esibizione sarà proprio quella dell'Ariston. Ma la lista dei grandi della musica italiana è lunga. Nessun talent, dentro tanti cantautori, giovani e meno giovani, molti i vincitori del passato, sì ai duetti (e un trio) inconsueti, e spazio alla storia della musica italiana con una Ornella Vanoni che a 83 anni si prepara a tornare a Sanremo per la decima volta, accompagnata da Bungaro e Pacifico con "Imparare ad amarsi". E ci sono anche alcuni ex componenti dei Pooh in versione nuova: da una parte la coppia Roby Facchinetti e Riccardo Fogli ("Il segreto del Tempo"), dall'altra Red Canzian ("Ognuno ha il suo racconto"), insieme vincitori nel 1990, oggi avversari. Chi ha vinto, nel 1992, è anche Luca Barbarossa, che torna con quello che sembra essere un omaggio alla sua Roma ("Passame er sale"). Al festival si è imposto due volte pure Enrico Ruggeri che torna con i Decibel ("Lettera dal Duca"), a sancire l'anno che ha visto la loro reunion. Si sono ritrovate anche Le vibrazioni capitanate da Francesco Sarcina, al lavoro su un nuovo progetto musicale "Così sbagliato". Tra chi vanta il primo posto c'è anche Ron ("Almeno pensami", un inedito di Lucio Dalla), che nel 1996 con Tosca piazzò "Vorrei incontrarti tra cent'anni" davanti a tutti. C'è poi Max Gazzè, che stavolta si presenta in una versione sinfonica con "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno". Prima volta invece per Mario Biondi ("Rivederti"), mentre è un ritorno quello di Noemi, con "Non smettere mai di cercarmi". Baglioni ha puntato anche su collaborazioni eccellenti: Ermal Meta e Fabrizio Moro tornano insieme con "Non mi avete fatto niente", mentre Enzo Avitabile con Peppe Servillo (anche lui con una vittoria alle spalle insieme agli Avion Travel) si esibiranno con "Il coraggio di ogni giorno". Infine, Diodato e il trombettista siciliano Roy Paci presentano "Adesso", Nina Zilli canterà "Senza appartenere", Annalisa si esibirà con "Il mondo prima di te", Giovanni Caccamo (vincitore tra i Giovani nel 2015) proporrà "Eterno" e Renzo Rubino "Custodire". I The Kolors, dominatori due anni fa nella scuola di Amici, hanno dovuto rinunciare all'inglese e per la prima volta con "Frida" cantano in italiano. Ventata di freschezza con i ragazzi dello Stato Sociale ("Una vita in vacanza"). Tra le Nuove Proposte si sfideranno Mudimbi, Eva, Mirkoeilcane, Lorenzo Baglioni, Giulia Casieri, Ultimo, ai quali si aggiungono i due giovani in arrivo da Area Sanremo: Leonardo Monteiro e Alice Caioli.

Categoria: