OLIMPIADI

Si accende il tripode allo stadio di PyeongChang e i XXIII Giochi invernali sono ufficialmente aperti

91 nazioni hanno sfilato a PyeongChang. Atleti russi con bandiera neutra, Corea unita sotto la bandiera della penisola. Arianna Fontana: "Con il tricolore non ho paura di nulla".

Dopo le prime gare di curling, pattinaggio artistico e salto con gli sci, la cerimonia d’apertura di PyeongChang 2018: le Novantadue nazioni che parteciperanno ai Giochi olimpici invernali hanno sfilato nello Stadio Olimpico. Portabandiera per l'Italia, Arianna Fontana: "Con il tricolore non ho paura di nulla". Atleti russi sotto bandiera neutra, le due Coree sfilano unite. Accende il tripode olimpico la leggenda del pattinaggio Kim Yu Na.

KIM YU NA ACCENDE IL TRIPODE: APERTI UFFICIALMENTE I GIOCHI
Si accende il tripode allo stadio di PyeongChang e i XXIII Giochi invernali sono ufficialmente aperti. L'ultimo atto della cerimonia si compie dopo la dichiarazione del presidente del Cio, Thomas Bach, che aveva aperto i Giochi. La fiaccola è stata portata ai piedi dell'immenso braciere da  da due giocatrici del team misto delle Coree di hockey. Poi il colpo di scena: ad accendere il tripode è toccato a Kim Yu Na, la leggenda del pattinaggio mondiale: 27 anni, ha già dato l'addio alle gare (1 oro e 1 argento olimpico), ed è l'ambasciatrice per la Corea del Sud per questi Giochi. Dopo un breve spettacolo coi pattini sul ghiaccio, ha acceso il tripode.

TRA GLI ULTIMI TEDOFORI ANCHE L'EX PERUGIA AHN: GIUSTIZIÒ L'ITALIA NEL 2002
L'ex giocatore del Perugia Ahn Jung-hwan, che segno' il 'golden gol' nel match degli ottavi di finale che eliminò l'Italia dal Mondiale 2002, è stato uno degli ultimi tedofori. Successivamente, anche a causa di quella rete, Ahn venne 'cacciato' da Luciano Gaucci

LA SORELLA DI KIM SALUTA LA COREA UNITA
Sfilano le Coree unite nella cerimonia che apre i Giochi di PyeongChang e la sorella di Kim si alza in piedi in tribuna e saluta gli atleti mente passano sotto la tribuna. Scambio di sorrisi ancora con il presidente sudcoreano Moon e sua moglie, che al passaggio degli atleti si sono voltati verso la sorella del dittatore di Pyongyang.

LE COREE ENTRANO UNITE: FINITA LA SFILATA DEGLI ATLETI
Hanno il doppio portabandiera e sfilano sotto la bandiera della penisola coreana. Lo Stadio olimpico in tripudio accoglie la sfilata congiunta di Corea del Sud e Corea del Nord che entrano insieme nell'impianto di PyeongChang in occasione dell'inaugurazione dei Giochi invernali. Due gli atleti che sventolano la bandiera con la Corea unita blu in campo bianco, uno del Nord e uno del Sud.

Categoria:

style="display:inline-block;width:700px;height:450px"
data-ad-client="ca-pub-6299606116180155"
data-ad-slot="1425394020">