Servizio Pubblico
Ventuno sigle dei tassisti sono pronte a sospendere ogni forma di protesta. Lo ha annunciato il vice ministro dei Trasporti Riccardo Nencini
Taxi, Nencini: "21 sigle pronte a sospendere proteste"
Borsa
I mercati terminano la giornata in cauto rialzo dopo aver trovato un po' di spinta dalla giornata positiva di Wall Street
Wall Street: ennesimo record per i tre listini
Taxi
L'incontro al ministero dei Trasporti tra Graziano Delrio e i rappresentanti dei tassisti dura oltre 5 ore.
Nencini: "21 sigle pronte a sospendere proteste"
Opec
Il prezzo del petrolio chiude in forte rialzo a New York, al top del 2017, sulla scia delle dichiarazioni del segretario generale dell'Opec, Mohammed Barkindo
Petrolio: chiude in rialzo a New York, Wti al top del 2017
Segretario generale della Uil
Occorre cambiare il modello di governance dell'Inps. Lo ha affermato il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, secondo cui "l'uomo solo al comando non funziona"
Inps, Barbagallo: "Uomo solo al comando non funziona"
Segretaria generale della Cgil
Il Civ dell'Inps ha bocciato il bilancio preventivo dell'Istituto, con "numeri imponenti". Lo fa notare la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, intervistata al suo ingresso al ministero del Lavoro per l'incontro sulle pensioni
Inps, Camusso: "Modello che non funziona"
Agricoltura
"L'Italia, primo produttore europeo di riso, e' stata a lungo da sola a parlare dei danni causati dall'importazione eccessiva. Ieri invece a Milano si sono riunti non solo i produttori ma anche i rappresentanti dei ministeri dell'agricoltura dei 'G7 del riso' per chiedere di rivedere il regolamento europeo".. Lo ha detto con soddisfazione Paolo Carra', presidente dell'Ente Nazionale Risi
Alimentare, produttori riso: "Ue riveda norme importazione"
incontro con ministro dello Sviluppo economico
Si prospetta tutta in salita la strada per risolvere la crisi di Alitalia, con il rischio di 2.000 esuberi: il Governo, nelle parole del Ministro dei Trasporti Graziano Delrio, si dice seriamente "preoccupato" mentre i sindacati parlano di "rischio Titanic". La parola ora spetta all'azienda

Pagine

Abbonamento a Economia