In uno studio del fenomeno—oltre 40 paesi del mondo hanno finora avuto donne a capo della difesa—Tiffany Barnes dell’University of Kentucky e Diana O’Brien dell’Indiana University, scrivono...

“Le donne a capo delle macchine militari europee sono ministri della pace, non della guerra”

Si stima che, nei primi quattro giorni dopo l’annuncio delle ostilità, nella sola Londra si fece fuori il 26 percento degli animali da compagnia residenti nella città. Le cronache raccontano di un canile dove un’ordinata fila di persone lunga oltre un chilometro aspettò tranquilla con gli animali in braccio per dargli la morte.

Esiste un modello calzante: il grande isterismo internazionale di fine Ottocento per la “minaccia anarchica”, che sostanzialmente si concluse poi con l’assassinio dal bosniaco Gavrilo Princip dell’Arciduca Francesco Ferdinando d’Austria e la moglie, Sofia di Hohenberg, a Sarajevo del 1914. L’evento scatenò—se non determinò—la Grande Guerra. Da allora “anarchia”, quando non è un semplice sinonimo di “caos”, è più un’etichetta da propagandisti che una minaccia reale.

Guerra al terrorismo, la storia insegna che si vince ma si perdono diritti

Secondo il New York Times la proposta, portata avanti con particolare calore dalla Germania, avrebbe guadagnato slancio con i dubbi sulla continuata disponibilità degli Stati Uniti—specialmente sotto la Presidenza Trump—ad offrire un “ombrello difensivo” all’Europa

Avrebbe un senso un “deterrente nucleare” sotto il controllo di Bruxelles?

Lo scioglimento della calotta polare artica sta riaprendo il Passaggio a Nord, la rotta marittima che collega l’Asia all’Europa passando al di sopra della Russia.

Altrove è in pieno vigore, specialmente nell’Africa sub- sahariana, dov’è stata da poco oggetto di un approfondito studio Afrobarometer condotto da Jenny Guardado e Leonard Wantchekon, delle università americane di Georgetown e Princeton. I paesi considerati sono Kenia, Mali, Botswana, Uganda e Benin: con particolare attenzione alle elezioni presidenziali nell’ultimo.

Pagare il voto in Italia non ha più valore, l'elettore ormai "costa troppo"

L’estensione dell’idea della “persona giuridica” ha ora raggiunto un punto di genialità non più toccato da quando, una dozzina d’anni fa, un avvocato russo ha tentò di reclamare il possesso delle nuvole della Terra in quanto res nullius, proprietà di nessuno, come se fossero state abbandonate.

Sia la Nuova Zelanda sia l’India hanno dato personalità giuridica a dei fiumi

La monogamia è dunque una meraviglia. È però possibile, con la progressiva decostruzione delle forme più tradizionali del matrimonio occidentale, che lo studio arrivi tardi. Sia la pressione dell’Islam sia l’apertura ai matrimoni gay hanno dato speranza ai nostalgici in tutto il mondo che—spesso partendo da uno sfondo religioso—non vedono l’ora di ripristinare la sana vita matrimoniale dei patriarchi.

Monogamia o poligamia, anche le odalische "tengono famiglia"

Pagine

Abbonamento a Nota Diplomatica