Uno studio su un campione di quasi 43mila uomini in Nord America, Europa, Australia e Nuova Zelanda conferma il crollo verticale della fertilità maschile in Occidente. La drammatica riduzione non è stata invece riscontrata nelle popolazioni sudamericane, asiatiche o africane.
Il recente annuncio di Jeremy Corbyn, leader del partito Laburista inglese, di star “preparandosi” a diventare vegano ricorda il caso del ministro italiano dell’Ambiente che, in crisi di astinenza mediatica, ha convocato i giornalisti per dichiarare di essersi scoperto bisessuale.
La grande maggioranza dei terroristi—fino all’80 percento—è single. Non sorprende. È noto come il matrimonio faccia passare i “grilli” alla testa dei giovani maschi. Il ruolo di marito, per non parlare di quello di padre, non lascia tanto spazio ad altre attività impegnative.
C’è una certa tendenza a supporre che la vita degli ambasciatori sia una sorta happy hour, con i camerieri in guanti bianchi, le signore con le perle e lunghi discorsi sugli handicap a golf tra i presenti.
L’Ambasciatore, il cinghiale e il permanente ricevimento pomeridiano
Il naturalista inglese Charles Darwin (1809-1882) è noto soprattutto per la sua teoria dell’evoluzione, che rivoluzionò lo studio della biologia - e di molte altre discipline - quando, nel 1859, apparve per la prima volta nel suo più famoso libro: L'origine delle specie.
La foto che appare qui sotto è assai nota, forse l’immagine più famosa della Guerra Fredda. Il 15 agosto del 1961, il terzo giorno della costruzione del Muro di Berlino, il 19enne Hans Conrad Schumann, da poco arruolato nelle Grenztruppen - la polizia di frontiera della Germania dell’Est - era di guardia all’angolo della Ruppiner Straße e la Bernauer Straße. Doveva bloccare il varco mentre la barriera temporanea di filo spinato veniva sostituita da lastre di cemento.
L’immagine sotto, scattata nel 1910 nei pressi di Bonham, Texas e colorata di recente, ritrae uno degli ultimi cowboy del “vecchio” West
Le immagini sotto ritraggono due generali americani. Quello a sinistra è il “General of the Army” Dwight Eisenhower, l’architetto della vittoria americana nel teatro europeo della Seconda Guerra Mondiale e in seguito Presidente degli Stati Uniti.

Pagine

Abbonamento a Nota Diplomatica