Rush finale
Si sta discutendo in questo momento la questione dei vitalizi parlamentari, così sostiene Mastella sul quotidiano Il Giorno riguardo i vitalizi parlamentari: "sono una cosa che esiste, in un modo o nell'altro, in tutti i Parlamenti del mondo...Alla base di questo testo c'è la sfida a chi la spara più grossa. È un espediente populista che ha gioco facile perché c'è lo sputtanamento del mondo della politica".
Riforma legge
"Senza un governo stabile e forte - sostiene Zampa - nessun programma sara' realizzabile, nessun progetto di Paese potrà prendere forma e noi, con gli altri, finiremmo con l'avere fatto promesse irrealizzabili ai nostri elettori. Penso percio' che ogni giorno perso per la ricerca di una soluzione elettorale giusta ed equilibrata, sia dannoso.
Legge elettorale, Zampa: "e' tema di assoluta priorità"
Legge elettorale
"Il tema della legge elettorale - prosegue - non e' infatti qualcosa di secondario per la vita democratica del Paese, soprattutto quando si profila il rischio di andare al voto con l'attuale sistema, il quale costringerebbe a nuove elezioni oppure a maggioranze estranee alla cultura, agli ideali e alla storia del Pd.
Fabbri: "approvarla dovere nella vita democratica"
Ius soli
La legge per concedere la cittadinanza italiana ai figli nei in Italia degli stranieri, aggiunge l'ex presidente del consiglio, "non e' un diritto soggettivo delle persone ma e' un interesse della comunità far si' che queste persone siano integrate".
Renzi: "giusta per la comunità prima che per stranieri"
Vaccini
"Il testo attualmente all'esame della Commissione Affari sociali a Montecitorio - ricorda Amici - e' frutto dell'attento lavoro che si e' già svolto in Senato dove, grazie alla scelta di non porre la questione di fiducia, la collaborazione tra Governo, maggioranza e opposizioni ha consentito di raggiungere un buon equilibrio, che garantisce gli effetti positivi voluti dal provvedimento e risponde a buona parte delle preoccupazioni sollevate durante la discussione".
Amici: "testo equilibrato, no a rinvio approvazione"
Giovani inattivi
Lo certifica un recente rapporto diffuso dalla Commissione europea, secondo il quale nel 2016 in Italia sono stati il 19,9% del totale nella fascia di eta' 15-24 anni. In classifica, dietro di noi, ci sono Bulgaria (18,2%) e Romania (17,4%). Più lontane seguono Croazia, Cipro, Grecia, Irlanda e Spagna. La media dell'Unione europea e' del 11,5%.
Di Battista ha ragione, Italia prima per i Neet
Siccità
Va detto in tutte le sedi, aprendo un dibattito serio sull'acqua, non soltanto quando c'e' siccità ma quando si propongono norme intelligenti per prevenire disastri come facemmo noi", conclude Gasparri.
Gasparri: "contro sprechi aprire gestione a privati"
Libia
"L'incompetenza e la superficialità con la quale la sinistra ha affrontato la questione libica e' alla base dell'emergenza immigrazione e ha tolto alla nostra Nazione il naturale ruolo di interlocutore privilegiato della Libia. L'ennesimo fallimento di questi governi che l'Italia pagherà a caro prezzo".
Meloni: "annuncio Macron fallimento nostra politica estera"

Pagine

Abbonamento a Politica