Accordo firmato dalla regione toscana
Per ogni atto vaccinale, spiega l'associazione, al medico viene erogato un importo di 15 euro, ma il premio sale a 1.000 euro se si raggiunge una copertura vaccinale tra i propri assistiti maggiore del 95% per l’ esavalente; 1.000 euro per copertura maggiore del 95% per morbillo; 1.000 euro per copertura vaccinale tra gli assistiti femmine maggiore dell’ 80% per papilloma virus.
studio statistico americano
Non e' "una mela al giorno che toglie il medico di torno" ma una tazza di caffe' in piu'. Le persone che bevono caffe' hanno un rischio ridotto di morire per una serie di cause, dalle malattie cardiovascolari, ictus e problemi di fegato.
Commissione Sanità del Senato
Approvata dalla Commissione Sanità l'emendamento Manassero, ridotti a 10 i vaccini obbligatori, ma ci si domanda perché l'elevato numero di vaccini richiesto e perché non viene diffusa nessuna ricerca sull´innocuitá di tale numero di vaccini inoculati in un lasso di tempo cosí breve
Articolo di:
di CLAUDIA RIGACCI
OSPEDALE TOGO
Dall'isola di Gorgona a Livorno "A bracciaTe aperte" per realizzare il primo Ospedale pediatrico nel villaggio di Todome in Togo, 4 medici, tra cui una donna, hanno scelto di partecipare alla traversata che dall'Isola di Gorgona li vedrà raggiungere a nuoto Livorno, la traversata si terra' Sabato prossimo ed i 4 medici saranno impegnati in una staffetta di 35 chilometri, con imbarcazioni cabinate di supporto, l'iniziativa e' promossa dalla Onlus The Precious Hands
Articolo di:
di CLAUDIA RIGACCI
diritto di replica
Lo stato obbliga a vaccinare i bambini ed i genitori devono assumersi tutte le responsabilità ma perchè i medici e lo stato non firmano un foglio in cui si assumono anche loro tutte le responsabilità dato che i vaccini a loro dire non avrebbero nessun rischio e nessuna correlazione con l'autismo e malattie autoimmuni
Articolo di:
di SANDRA CASCHETTO
il governatore contro il decreto
"La posizione della Regione e' non mettere in discussione il vaccino ma mettere in discussione alcuni aspetti del decreto. Abbiamo dato mandato all'avvocatura di impugnare davanti alla Corte Costituzionale", ha spiegato il governatore
3° Giornata mondiale
La prima parte dello yoga deve essere fisiologica perché l'uomo vive alla circonferenza, nel corpo, quindi il lavoro deve iniziare da lì e solo dopo può arrivare fino alla mente. Quando si è andati oltre il corpo e oltre la mente, allora accade la terza parte, la meditazione
SALUTE
L'età media del primo infarto tra le persone non dedite al fumo è di 63 anni, nei fumatori di oltre 25 sigarette al giorno è di 53 anni, in quelli accaniti che fumano 2 pacchetti al giorno l'età si abbassa a 51 anni. Il rischio aumenta anche in rapporto all'età d'inizio al fumo, cioè gli uomini che hanno incominciato a fumare in gioventù e che tendono a fumare sempre di più hanno un tasso di mortalità estremamente elevato.
Infarto: fumo, sedentarietà e cibi poco salutari

Pagine

Abbonamento a Salute e Medicina