Referendum autonomia
Zaia: bene Maroni, ora aspettiamo Viminale

Quella che arriva dalla Lombardia, con il presidente Roberto Maroni che annuncerà domani la data del referendum sull'autonomia "e' un'ottima notizia " mentre il Veneto per fissare la propria e' "ancora in attesa da quattro mesi della risposta del Ministero dell'Interno rispetto al tema del protoc

asl richiama 500 pazienti

Fingeva di fare i vaccini ma in realta' buttava via le fiale: e' questo il sospetto che ha portato l'Asl2 di Treviso a richiamare 500 pazienti.

Arte
Il 'George Washington' di Canova torna in Italia

Si chiamera' semplicemente Canova's George Washington, Il Canova di George Washington, la mostra dedicata all'unica opera eseguita dal grande scultore veneto per l'America, in programma il prossimo anno, prima alla Frick Collection di New York (22 maggio - 23 settembre) e poi alla Gypsotheca e Mu

località Bagnolo di Lonigo

Un uomo di 53 anni e' morto nel vicentino dopo aver perso il controllo dell'auto andandosi a schiantare in un vigneto. L'incidente e' accaduto alle 2,40 della notte lungo la strada provinciale 500, all'altezza di Bagnolo di Lonigo.

Migranti
Zaia, da Minniti passi avanti ma servono azioni concrete

"Sulla questione migranti avevo gia' riconosciuto che ci sono segnali di un cambio di rotta.

Vino
Dopo Prosecco, Zaia candida Valpolicella a patrimonio Unesco

Dopo il Prosecco, la Valpolicella candidata a patrimonio Unesco: questo il nuovo obiettivo che il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha lanciato da Verona, all'inaugurazione della 51esima edizione del Vinitaly, insieme al ministro Maurizio Martina e al commissario europeo Phil Hogan.

Operazione "Aracne"

Scoperta una frode fiscale con 70 milioni di euro di fatture false emesse e 12 milioni di euro di evasione all'Iva: e' questo il bilancio complessivo dell'Operazione "Aracne", nel territorio di Rovigo, che ha portato a uno dei piu' importanti sequestri per reati tributari degli ultimi anni.

"L'operazione antiterrorismo condotta a Venezia e' un successo della Polizia di Stato, dei Carabinieri e di tutto il comparto sicurezza, dall'intelligence alle forze dell'ordine".

tutti cittadini originari del Kosovo

Volevano farsi saltare sul ponte di Rialto per causare centinaia di morti: c'era questo nei piani della cellula di jihadisti kosovari scoperta a Venezia.

"Con Venezia guadagni subito il paradiso per quanti miscredenti ci sono qua, mettere una bomba a Rialto". E' questa una delle frasi che gli inquirenti hanno intercettato fra i membri della cellula jihadista smantellata stanotte con un'operazione a Venezia.

"Ma come? ci dicono che terrorismo e immigrazione non necessariamente vanno d'accordo?

Volevano farsi saltare sul ponte di Rialto per causare centinaia di morti: e' quanto emergerebbe dalle intercettazioni telefoniche che hanno portato all'arresto di tre jihadisti kosovari a Venezia.

Abbonamento a Regione Veneto