Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Se vivi sulla norma della natura, non sarai mai povero; su quella delle opinioni, non sarai mai riccoEpicuro

Emergenza rifiuti in mare: tre giorni per tutelare le nostre coste

di Alessandro Ragazzo
Spiagge pulite, belle, vivibili, acqua cristallina: non è un sogno ma un obiettivo realizzabile. Dal 25 al 27 maggio si può partecipa agli appuntamenti di Legambiente per raccoglie i rifiuti, soprattutto la plastica così difficilmente biodegradabile
Spiagge e fondali puliti 2018

I rifiuti, per la maggior parte plastica, che finiscono nel mare e sulle spiagge costituiscono un’emergenza ambientale ormai nota. Se non si interverrà in maniera decisa, secondo le più recenti proiezioni scientifiche, nel 2050 in mare ci saranno più rifiuti di plastica che pesci. E il Mediterraneo è una delle aree più colpite al mondo: ogni giorno finiscono in mare 731 tonnellate di rifiuti (dati Unep). La cosa positiva è che anche noi cittadini possiamo fare molto per il nostro mare. Prima di tutto possiamo tenera alta l’attenzione sul tema e promuovere comportamenti civili e sostenibili. 

Il 25, 26 e 27 maggio si può partecipare agli appuntamenti di  Spiagge e Fondali Puliti per liberare la tua spiaggia preferita dai rifiuti e condividere una giornata bella e utile contro i rifiuti abbandonati, per il bene comune. 

Per informazioni cliccate sul sito di Legambiente.