Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Se parli con un uomo in una lingua a lui comprensibile, arriverai alla sua testa. Se gli parli nella sua lingua, arriverai al suo cuoreNelson Mandela

Libri, dibattiti, arte e musica: 'Les Mots', la cultura inonda il centro di Aosta

di s.l.
Interverranno, inoltre, docenti delle Università della Valle d'Aosta e di Bruxelles
piazza Chanoux, dove verrà predisposta la tensostruttura

AOSTA. Fervono i preparativi per la nona edizione di 'Les Mots', Festival della parola, in Valle d'Aosta, che, dal 2010, valorizza le pregevoli testimonianze storiche e archeologiche del centro di Aosta. E'in via di allestimento, in piazza Chanoux, la tensostruttura dove, venerdì 20 alle 17.00, l'assessore regionale all'Istruzione e Cultura Emily Rini inaugurerà gli eventi 'ever green' molto attesi da residenti e turisti. Il tradizionale taglio del nastro con cui l'esponente della Giunta Viérin aprirà le porte della grande libreria, curata da editori e librai di Aosta, apreta, tutti i giorni, dalle 9 alle 23.

  Nomi prestigiosi della cultura e dello spettacolo coinvolgeranno i presenti con dialoghi vivacizzati da un 'ventaglio' di argomenti culturali. Aprirà il Festival  Paolo Ruffini che, oltre a presentare il suo libro, si confronterà con il direttore artistico Arnaldo Colasanti su: 'La lungimiranza', tema conduttore di questa edizione.

 "Si è voluto puntare sullo sviluppo di discussioni e di riflessioni di ampio respiro  - dichiara l'assessore - che possano in qualche modo avere a che fare con il tema scelto. Mai come in questo momento -  sottolinea - in cui i valori tradizionali sembrano entrati in crisi, la società ha necessità di riscoprire e riconoscere esperienze virtuose nate dalla semplicità della quotidianità"

  Cento gli eventi propos'ti in questo prestigioso Festival. Che, al mattino accoglierà gli studenti e, al pomeriggio, gli autori e le associazioni del territorio.Non mancheranno i momenti esclusivi per i 'gourmands', i cultori delle eccellenze dell'enogastronomia regionale.

  Musica, declinata nei suoi molteplici ritmi, a 'Les Mots'. Il pianista aostano Carlo Benvenuto e musicisti di fama internazionale allieteranno i visitatori sempre molto numerosi. Protagonisti di questa 'full immersion' culturale saranno intellettuali di chiara fama;, del calibro di Marc Augé, Alessandro Barbero, Luciano Canfora, Gianni Canova.

 Molto atteso l'arrivo su questo palco di Pippo Baudo, Francesco Gabbani e Paola Turci. E, come nelle precedenti otto edizioni, il premio letterario  'René Willien' verrà assegnato il  5 maggio, giorno seguente alla chiusura dell'evento, a editori e autori che si sono distinti nella pubblicazione di opere relative alla Valle d'Aosta.