Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Se parli con un uomo in una lingua a lui comprensibile, arriverai alla sua testa. Se gli parli nella sua lingua, arriverai al suo cuoreNelson Mandela

Italia sfortunata con l'Olanda: Zaza segna, Criscito espulso, Aké pareggia nel finale

di Luca Borioni
Una buona prova degli azzurri all'Allianz Stadium sottolineata dal gol dell'ex juventino. Nel finale gli avversari riescono a pareggiare. Chiesa strappa applausi con le sue accelerazioni, Perin fa grandi parate in quello che sarà il suo stadio
mancio
Roberto Mancini, 53 anni

Torino - La convalescenza della Nazionale, affidata a Roberto Mancini dopo la delusione Mondiale, prosegue faticosamente. All'Allianz Stadium la squadra azzurra trova un pareggio contro l'Olanda, senza troppa fortuna. Perché fino a un certo punto l'Italia ha controllato il match, ma nel finale con l'espulsione di Criscito le cose si sono complicate fino al pareggio di Aké con un buon colpo di testa davanti al pur ottimo Perin.

Fin dai primi minuti ottimi segnali dall'Italia che sul piano dell'impegno è inappuntabile. Nella ripresa le difficoltà evidenziate dall'espulsione, un po' fiscale, di Criscito. Prima però Mancini aveva inserito Zaza, al rientro in azzurro, e l'ex juventino ha fatto ciò che tante volte lo aveva visto protagonista in questo stesso stadio: è entrato e ha fatto gol. SI è buttato all'attacco su Van Dijk e vincendo il rimpallo con il portiere, ha infilato il pallone in gol.

Nel finale grandi spunti in velocità da parte di Chiesa, ottimo anche Perin. Ma il gol di Aké annullava le speranze degli azzurri di superare proprio l'Olanda nel ranking.