Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non passare il tempo con qualcuno che non sia disposto a passarlo con teGabriel Garcia Marquez

“Ceylon, l’isola più bella del mondo”. Parola di Marco Polo

di Antonio Devetag
Sri Lanka, Lacrima dell’India: spiagge paradisiache e antichi siti archeologici , tutto immerso in una natura traboccante e generosa. A fine luglio dieci giorni di danze buddhiste e induiste
Sri Lanka

Marco Polo la definì nel medioevo, l’isola più bella del mondo. E tale è rimasta: Ceylon, che oggi si chiama Sri Lanka è quanto di più simile all’idea di paradiso terrestre nell’immaginario dell’uomo occidentale. Una natura generosa e del bellezza strepitosa, spiagge incontaminate e una cultura antica, capace di exploit architettonici stupefacenti.

Si può cominciare con un visita all’antica capitale Polonnaruwa con le sue enormi dagoba, che sono dei reliquiari buddhisti; interessantissimo anche il sito archeologico di Sigiriya,che risale al VI secolo dopo Cristo e che è considerato da molti l’ottava meraviglia del mondo. Una sorta di monolite alto 370 metri piantato sulla pianura che conserva ancora le rovine di un antico palazzo. 

Immagine rimossa.

Ci sono i templi di Dambulla, forse i più straordinari esempi d’arte buddhista; ed ecco Kandy città regale che a fine luglio, per dieci giorni,  regala una sorta di festival di vorticose danze tradizionali, si a di tradizione buddhista sia induista. 

Immagine rimossa.

Per chi ama il mare e la spiaggia non ha che da scegliere: Unawatuna è considerata una delle più belle spiagge del mondo. Sulla costa nordorientale ecco la splendida Kalpitiya E’ la località ideale per rilassarsi sulla sabbia bianca, ma anche per chi desidera fare kitesurf , kayak e pesca Situata a 60 km a sud di Colombo la frequentatissima località balneare di Bentot.

 

Sulla costa meridionale Mirissa e Weligama molto amate dai surfisti, sulla costa orientale famosissima Trincomalee, che offre una alternativa fantastica per gli appassionati di windsurf  specialmente durante il periodo del monsone sud occidentale quando il vento è forte e il mare è mosso.

Lo Sri Lanka è uno dei luoghi più amati dai sub di tutto il mondo: i luoghi migliori della costa occidentale includono la popolare e ben attrezzata Kalpitiya, Beruwala e Bantota. In particolare  Nagombo con le sue grandi scogliere di arenaria,  che hanno la caratteristica di essere ricoperte di coralli e di essere profonde circa diciotto metri.

 Sri Lanka riserva tutta una serie di meraviglie naturali, che vanno dall’osservazione delle balene e dei delfini nella splendida Mirissia Mirissa all’escursione notturna per vedere le tartarughe a Rekawa e la visita agli elefanti mel loro “orfanatrofio” a Pinnawela

E le attività sportive vanno dal rafting, anche notturno nelle notti che precedono la luna piena, alla navigazione in canoa e kayak per raggiungere templi sperduti, fino ai trekking diurni e notturni che toccano parchi nazionali e siti archeologici, da sorvolare anche in mongolfiera.