Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte della gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde

L'Alto Adige si colora di festa, oggi il via ai primi mercatini di Natale

Da oggi prende il via a Bolzano e in altre città dell'Alto Adige la tradizione dei mercatini natalizi, che ha quasi trent'anni di storia. Prevista grande affluenza di pubblico soprattutto nel weekend, le autorità caldeggiano l'uso del treno
Mercatini natale Merano

In Alto Adige si respira già l'aria del Natale. Tra tradizione e magia aprono oggi i Mercatini di Natale, un appuntamento fisso dal 1990, quando a Bolzano, copiando l'antica tradizione tedesca, si tenne il mercatino degli artisti artigiani, diventato poi il primo dei mercatini di Natale d'Italia. Il successo partito dal capoluogo altoatesino nel corso dei decenni ha contagiato velocemente diverse località sia dell'Alto Adige che di tante altre regioni italiane. Ogni anno, infatti, aumenta il numero delle località che organizzano i mercatini di Natale.

Passeggiando tra le tipiche casette - a Bolzano sono 80 nella centralissima piazza Walther e 60 nel limitrofo parco della Stazione - si respira il profumo della cannella e delle spezie, del legno di montagna ma soprattutto dei dolci tipici (Zelten con canditi, strudel di mele e biscotti fatti in casa), del vin brulè e degli abeti decorati a festa. Ad attirare turisti ma anche la popolazione locali sono i colori, canti natalizi e le antiche tradizioni mai sopite. Molti gli oggetti dell'artigianato locale che vengono proposti, dai cappotti loden alle pantofole di feltro, dalle candele alle palline decorate.

Oggi apriranno i Mercatini di Natale di Bolzano, Merano, Bressanone, San Candido, Brunico e Vipiteno che resteranno aperti fino al 6 gennaio 2019. Nei prossimi fine settimana saranno aperti anche altri mercatini come quelli di Chiusa (dal 30 al 23 dicembre), Castelrotto (dal 7 dicembre al 28), Caldaro (dall'1 dicembre) e a Ortisei in Val Gardena (dall'1 dicembre al 6 gennaio) e Santa Cristina (1-30 dicembre).

Per quanto concerne la viabilità, sempre piuttosto critica nei fine settimana, c’è l'intenzione di incoraggiare i turisti italiani ad utilizzare il treno. Grazie alla collaborazione tra Idm Alto Adige, Dd (ferrovie tedesche), Oebb (ferrovie austriache) e Trenitalia, quest'anno i visitatori che raggiungono l'Alto Adige in treno possono usufruire di offerte speciali.