Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Come un bel fiore smagliante privo di profumo, altrettanto belle ma prive di frutto sono le parole di colui che non agisca conforme a loro.Gautama Buddha

Relax nei boschi: un weekend per rigenerare anima e corpo

di Antonio Devetag
Il Forest Bathing, in giapponese Shinrin-Yoku, cioè “trarre giovamento dall’atmosfera dei boschi”, piace sempre di più. Ecco alcune location di casa nostra dove rilassarsi in un ambiente supernaturale
Excelsior Dolomiti
Excelsior Dolomiti

E studi scientifici hanno dimostrato che camminare nel bosco – soprattutto allontanandosi da computer, smartphone e schermi tecnologici – allevia lo stress, protegge il sistema immunitario, migliora la creatività e il sistema cardiovascolare. Ma dove praticare il Forest Bathing in Italia? Ci sono luoghi meravigliosi per farlo.

I profumi degli alberi di castagno, dei faggi e delle querce si respirano  nel Parco Regionale dei Boschi di Carrega, nei  sentieri in cui la duchessa di Parma,  Maria Luigia amava passeggiare. Un’immersione tra 1100 ettari di rigogliosa vegetazione, in cui andare alla scoperta di scoiattoli e caprioli, a soli 15 km dalla città. In totale sintonia con l’ambiente naturale l’eco B&B Il Richiamo del Bosco (PR) si apre con le sue ampie vetrate al mondo verde che lo circonda. Due amache sotto il grande portico, le biciclette per fare escursioni nella natura, un dojo per rilassarsi o fare esercizi e la colazione biologica, rendono ancora più rigenerante il Forest Bathing.

Il Richiamo del Bosco
Il Richiamo del Bosco

Respirare la storia, che qui racconta di gesta millenarie, vicende medievali e della nascita di Federico da Montefeltro, ed inebriarsi di natura avvolti dagli alberi e dai paesaggi verdi umbri della tenuta del Castello di Petroia (PG). Si erge su una collina boscosa sull’antica strada che collega Gubbio con Perugia e lascia esplorare circa 20 km di sentieri, tutti collegati tra loro, tra querce, cerri secolari, piante di pini e salici, una foresta di 12 ettari dove regna la biodiversità. Campi di ulivi si avvicinano al maniero e circondano la piscina, per un Forest Bathing ancora più esclusivo. 

Castello di Petroia
Castello di Petroia

Camminare lungo i sentieri alpini della Val Pusteria è come fare un “bagno” nella meraviglia. Le cime dolomitiche, boschi fiabeschi, praterie ad alta quota, malghe e rifugi da scoprire offrono una miriade di itinerari per praticare il Forest Bathing ogni giorno in modo diverso. Il comprensorio Gitschberg Jochtal noto come “Almenregion”, area delle malghe, è ad un passo da Valles (BZ), dove l’Hotel & Spa Falkensteinerhof è al centro di percorsi da trekking e cammini tra le cime costellate di alpeggi. Da qui parte anche il sentiero per la Malga Fane, caratteristico villaggio a 1.739 metri di altitudine, da cui proseguire fino al Lago Selvaggio, il più profondo dell’Alto Adige ad oltre 2.500 metri.

Falkensteiner Hotel

I colori del Parco Nazionale dello Stelvio, in Val di Sole, con i suoi larici e alberi di pino cembro dalle punte aguzze, abeti rossi ed esemplari di abeti bianchi, sono armonia per gli occhi, gli odori dei boschi balsamo per la mente, i suoni musica per l’anima. È abitato da cervi e da una popolosa fauna alpina, da scoprire a partire dal Kristiania Leading Nature & Wellness Resort di Cogolo di Pejo (TN), in Trentino, avvolto dalle forme degli alberi della terra dei laghi. L’albergo, che fa dell’ecologia una delle sue virtù, porta le erbe e le essenze del Parco all’interno del centro benessere, per farne preziosi trattamenti. Il Forest Bathing qui è dentro e fuori.

Immagine rimossa.
Kristiania Resort

Le fragranze dei pini silvestri che abbracciano il laghetto naturale di Flötscher Weiher, gli aironi che si posano sull’acqua, un ritiro nella natura lontano dal turismo di massa, dove vivere l’anima più autentica della Valle Isarco. È circondato dal bosco il Seehof Nature retreat di Naz (BZ), vicino a Bressanone, e gli elementi naturali si ritrovano anche all’interno di questo 4 stelle superior esclusivo che dialoga con l’ambiente in cui è immerso. La colazione si può fare all’aperto sul pontile in riva al laghetto e da qui si apre l’accesso diretto alla Spa PrimaVera, con piscina infinity riscaldata esterna, sauna finlandese e biosauna panoramiche, e bagno turco. 

Immagine rimossa.
Seehof, foto Servillo

 

Le meraviglie del Parco Naturale Fanes – Sennes – Braies, passeggiando tra alberi di pino mugo, abete rosso, larice ed un ricco sottobosco di mirtilli e rododendri. È intorno all’Excelsior Dolomites life resort di San Vigilio di Marebbe (BZ), nel cuore delle Dolomiti, in cui praticare Forest Bathing attraversando scenari sempre diversi, tra cime, laghi, cascate e paesaggi estasianti. Le essenze della natura d’alta quota si ritrovano anche nel Castello di Dolasilla, il centro benessere a 5 piani, per poi continuare il “bagno nel verde” nella vasca idromassaggio panoramica sotto il cielo d’estate.

 

Antonio Devetag