Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Se vivi sulla norma della natura, non sarai mai povero; su quella delle opinioni, non sarai mai riccoEpicuro

Venezia, arrivano i tornelli per gestire la folla dei turisti

di Alessandro Ragazzo
Sino a martedì 1 maggio saranno in vigore misure straordinarie per regolare i flussi dei visitatori. Da questo provvedimento, che mira a tutelare gli abitanti, sono esclusi i residenti e i frequentatori abituali minuti di carta Venezia Unica
Venezia, arrivano i tornelli per gestire i flussi

Venezia - Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha firmato nei giorni scorsi un’ordinanza con “misure urgenti per garantire l’incolumità pubblica, la sicurezza e la vivibilità nella città storica di Venezia in occasione del Ponte della festività dell’1 maggio 2018”. Nello specifico, si autorizza la polizia locale a porre in essere, modulandole secondo le effettive necessità e con il monitoraggio continuo dalle telecamere della Centrale operativa, una serie di misure per sabato 28, domenica 29, lunedì 30 aprile e martedì 1 maggio 2018 nelle quali è prevista un’affluenza straordinaria di visitatori nella città storica di Venezia.

In quelle giornate potrà essere deviato l’accesso pedonale sulla direttrice piazzale Roma, piazzale della Stazione di Santa Lucia, Strada Nuova, consentendone l’accesso ai soli residenti e frequentatori abituali della città (muniti di carta Venezia Unica) e, compatibilmente con gli affollamenti in essere, ai visitatori diretti nel sestiere di Cannaregio e nella porzione del sestiere di Castello limitrofa a San Giovanni e Paolo.

I flussi turistici che hanno come direzione Rialto o San Marco saranno fatti proseguire su percorsi alternativi.

Per quanto riguarda i lancioni gran turismo provenienti dai comuni di Cavallino – Treporti, Jesolo, Musile di Piave e Quarto d’Altino avranno il divieto di sbarco negli abituali approdi di Riva degli Schiavoni (fronte la caserma Cornoldi) e dovranno indirizzarsi verso gli appositamente allestiti alle Fondamente Nuove.

Inoltre, il Ponte della Libertà potrà essere limitato alla circolazione dei soli veicoli di chi è abbonato alle autorimesse di Piazzale Roma e Tronchetto, ai taxi, ai veicoli dei noleggiatori nonché agli autobus di linea e non di linea oltre ovviamente ai veicoli delle forze di polizia, del soccorso pubblico e dei servizi pubblici per evitare congestioni in piazzale Roma.

Il Comune di Venezia, in base alle notizie che saranno fornite dalla polizia locale, aggiornerà costantemente gli utenti in merito alle possibili deviazioni di percorso, e ogni altra misura resasi necessaria, attraverso i propri profili Facebook e Twitter e i siti istituzionali.